Sei in: Home > 2. Risultati > Alimenti > Allergeni - Piano regionale di controllo (Sicilia)

Allergeni - Piano regionale di controllo (Sicilia)

FONTE: Regione Sicilia

Piano Regionale Allergeni (PRA) di controllo ufficiale sulla verifica della corretta applicazione del decreto legislativo n.114/2006 (Sicilia)

Capitolo 2. Risultati


Nel 2015 sono state rilevate le seguenti non conformità:

  • n. 2 positività per β-lattoglobulina in preparati a base di carne fresca (salsiccia e involtini)
  • n. 5 positività per ovoalbumina in preparati a base di carne fresca (salsiccia e hamburger)
  • n. 1 positività a glutine nei preparati a base di pesce (surimi) non ascrivibile come non conformità in quanto confezionata prima dell'entrata in vigore del Reg.(UE) n. 1169
  • n. 48 positività a solfiti in preparati a base di carne fresca e preparazioni gastronomiche a base di carne (pari al 17% delle matrici campionate), configurate come reato con comunicazione all'Autorità giudiziaria e irrogazione delle relative sanzioni
  • n. 1 positività a solfiti in crostacei non trasformati

Nessuna non conformità è stata registrata a carico di omogeneizzati a base di pesce, negli omogeneizzati a base di carne e a base di vegetali. Inoltre le matrici relative ai prodotti da forno e da prima colazione sono risultate tutte conformi alle norme di etichettatura sulla possibile presenza di tracce di allergeni nel prodotto.
La maggior parte delle NC relative ai solfiti nelle preparazioni a base carne sono state riscontrate in esercizi di vendita al dettaglio con annesso laboratorio. A parere delle ACL, le cause all'origine delle NC relative alla presenza di solfiti sarebbero intenzionali (miglioramento merceologico, appetibilità del prodotto). Per questa motivazione a partire dall'anno 2015 sono stati incrementati sia il numero dei campioni da sottoporre ad analisi sia il numero di accertamenti ispettivi.
Sempre a parere delle ACL, la presenza di proteine allergeniche (uovo, latte) nelle preparazioni a base di carne, invece, non sarebbe da imputarsi ad aggiunta intenzionale quale ingrediente, ma ad una cross contamination dovuta ad una impropria pulizia di utensili, attrezzature o mani dell'operatore durante la produzione a base di carne, ovvero imputabile ad una carenza di informazione da parte dell'OSA.
Sono inoltre in corso di revisione di analisi, da parte dell'ISS, i campioni ritenuti non conformi.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2016


Condividi:

  • Facebook