Sei in: Home > 1. Attività svolta > Sanità animale > Blue Tongue - Piano nazionale di sorveglianza

Blue Tongue - Piano nazionale di sorveglianza

FONTE: Ministero della Salute

Piano nazionale di sorveglianza sierologica ed entomologica

Capitolo 1. Attività svolta

In Italia circolano da oltre un decennio diversi sierotipi del virus della Blue tongue. Sul territorio nazionale nel corso del 2015 la circolazione attiva ha riguardato principalmente il BTV1 ed il BTV4, sierotipo quest’ultimo ricomparso in Italia a fine 2014 in Puglia e che nel 2015 si è esteso a tutto il sud Italia e alle isole.

Nello specifico, i focolai di malattia notificati nel 2015 sono stati 336, di questi 147 da BTV1, 189 da BTV4.

Nel corso dell’anno sono stati campionati circa 30.000 capi e sono stati sottoposti a vaccinazione circa 150.000 capi tra bovini ed ovicaprini, principalmente nei confronti dei sierotipi BTV1 e BTV4, oltre che per i sierotipi BTV2 e BTV8, sierotipi già circolanti negli anni passati e per cui sono ancora in vigore le misure di restrizione alla movimentazione.
Tabella 1
* Tenuto conto dell’epidemia che ha interessato la Calabria, i controlli sono maggiorati rispetto al numero di capi previsti dal programma, in virtù dell’estensione dei campionamenti che viene disposta a raggio nelle aziende intorno ai focolai, nonché tenuto conto delle numerose sieroconversioniriscontrate negli animali sentinella.

Metodi diagnostici di ricerca dell’agente eziologico e anticorpali: RT-PCR real time, RT-PCR sierotipo-specifica, Isolamento su uova embrionate e colture cellulari, test ELISA, Immunofluorescenza, gel diffusione, virus-neutralizzazione, siero-neutrallizzazione.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 30 giugno 2016

Tag associati a questa pagina: Malattie degli animaliRuminanti


Condividi:

  • Facebook