Ministero della Salute

Relazione annuale al PNI 2014

Data di pubblicazione: 25 giugno 2015

Brucellosi - Piani nazionali di controllo

FONTE: Ministero della Salute

Brucellosi – Piani nazionali di controllo

Macroarea: Sanità animale
Settore: Malattie infettive

 

3B. Azioni per il miglioramento del sistema dei controlli

Considerata l’efficacia dell’ordinanza ministeriale 9 Agosto 2012, “Misure straordinarie di polizia veterinaria in materia di tubercolosi, brucellosi bovina e bufalina, brucellosi ovi-caprina, leucosi, nelle regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia”, che prevedeva ulteriori misure di controllo per le sopra elencate malattie, scaduta ad agosto 2014, il Ministero della Salute ha iniziato l’iter di approvazione di una nuova Ordinanza Ministeriale. Quest’ultima contiene misure che non riguardano solo le Regioni suddette ma tutti i territori ancora non Ufficialmente Indenni ed evinte dall’esperienza dell’applicazione della norma stessa durante questi anni, oltre alle raccomandazioni scaturite durante l’audit FVO sulla brucellosi svoltosi in Italia ad Ottobre 2013. La nuova Ordinanza recante misure straordinarie per la brucellosi bovina e bufalina, la brucellosi ovi-caprina, la tubercolosi bovina e bufalina e la leucosi bovina enzootica, prevede azioni per i Servizi Veterinari Regionali e Locali (ASL) e per l’efficacia dei controlli della brucellosi, sia a livello di allevamento che di mattatoio. Sono state  confermate tutte le misure riguardanti l’utilizzo dei sistemi informativi nei territori non ufficialmente indenni e ai territori ufficialmente indenni sottolineata l’importanza di elaborare ai fini della conferma e relativa notifica del focolaio una indagine epidemiologica corredata di analisi di laboratorio, analisi microbiologiche per il tentativo di isolamento della brucella e di tutte le informazioni riguardanti i rintracci.