Ministero della Salute

Relazione annuale al PNI 2014

Data di pubblicazione: 25 giugno 2015

Alimenti particolari e Novel Food

FONTE: Ministero della Salute

Alimenti particolari e Novel Food

Macroare: Alimenti
Settore: Sicurezza e nutrizione

 

5. Analisi critica e conclusioni

Riconoscimento degli stabilimenti di produzione di Prodotti destinati ad una alimentazione particolare (dietetici e prima infanzia), Integratori alimentari, Alimenti addizionati di vitamine e minerali
e
Verifica delle etichette dei Prodotti destinati ad una alimentazione particolare (dietetici e prima infanzia), degli Integratori alimentari e degli Alimenti addizionati di vitamine e minerali

Si è assistito ad un incremento nella notifica di integratori alimentari contenenti piante durante il quadriennio, per tale motivo l’Italia ha iniziato un progetto con altri stati membri per definire una lista di piante utilizzabili negli integratori, con l’obiettivo finale di arrivare ad una lista comune.
In Italia tale processo ha portato all’adozione di un elenco di piante utilizzabili negli integratori, che è stato aggiornato nel 2014, inserendo anche piante che provengono dalle liste degli altri due stati che hanno partecipato al progetto.
Si ritiene che questo sia l’inizio di un processo che potrebbe portare ad una graduale armonizzazione a livello europeo della materia, determinando un miglioramento dei controlli ufficiali e allo stesso tempo migliorando gli scambi all’interno dell’UE.

Inoltre, nel 2013, è entrato in vigore il Regolamento (UE) 609/2013 sui prodotti destinati a gruppi specifici della popolazione che ha modificato profondamente il settore degli alimenti destinati ad una alimentazione particolare (PARNUT) disciplinati dalla Dir. 2009/39/CE.
Tale regolamento a partire dalla sua data di applicazione (20 Luglio 2016) determinerà un cambiamento importante in tutto il settore, infatti, alcuni dei prodotti precedentemente inclusi nella normativa PARNUTS diventeranno alimenti di uso corrente.
Per tali motivi si ritiene necessario procedere ad effettuare corsi di formazione destinati agli operatori del controllo ufficiale per aiutarli nell’applicazione della nuova normativa.