Sei in: Home > 4. Verifiche > Attività Trasversali - Audit

Attività Trasversali - Audit

Il Regolamento CE n. 882/2004 prevede all’art.4.6 l’obbligo per le autorità competenti degli Stati Membri di dotarsi si un sistema di audit.

In tal senso in Italia viene adottato un sistema di audit “a cascata” tra le Autorità Competenti [Ministero della Salute (ACC), Regioni e Province autonome (ACR) ed Aziende Sanitarie Locali-ASL (ACL)] designate dal DLgs 193/2007.

Inoltre, il Ministero della Salute effettua audit sui propri uffici periferici: i Posti di ispezione frontaliera (PIF) e gli Uffici Sanità Marittima Aerea e di Frontiera (USMAF).

Nel 2014 gli uffici centrali del Ministero della salute hanno svolto audit sugli USMAF di Trieste e Palermo, per valutare la corretta applicazione della procedura operativa standard unificata (POS 11 rev3).

Per quanto riguarda gli esiti per il 2014 del sistema di audit "a cascata" e degli audit sui PIF, si rimanda alle successive pagine di dettaglio.

E' consultabile, inoltre, una pagina di dettaglio relativa alle attività di audit (vigilanza) svolte dal MIPAAF-ICQRF sulle strutture di controllo cui sono stati delegati i controlli sugli alimenti di qualità regolamentata.


Data di pubblicazione: 25 giugno 2015


Condividi:

  • Facebook

Media voti

0

Totale Voti

0