Sei in: Home > 5. Analisi Critica e Conclusioni > Alimenti - Sicurezza e Nutrizione > Lombardia - E. coli VTEC in prodotti a base di latte - Piano di sorveglianza

Lombardia - E. coli VTEC in prodotti a base di latte - Piano di sorveglianza

FONTE: Regione Lombardia

Piano di sorveglianza sulla presenza di E. coli VTEC  in prodotti a base di latte: dalla produzione primaria alla trasformazione

Macroarea: Alimenti
Settore: Sicurezza e Nutrizione

 

5. Analisi Critica e conclusioni

Il Piano di Sorveglianza ha di fatto raggiunto gli obiettivi fissati e in base ai dati acquisiti sono stati rivisti i livelli di rischio in determinati impianti e incentivata l’attività di controllo.

Nel piano 2015-2018 con le stesse modalità, sarà programmata una attività di controllo e campionamento in tutti gli impianti dove il latte viene trasformato in formaggi senza un trattamento termico in grado di agire sugli agenti patogeni in maniera da poter fornire al Ministero e all’Istituto Superiore di sanità dati utili alla definizione del reale rischio coliVTC e consumo prodotti a base di latte.

Problematiche evidenziate:

  • La sospetta presenza, anche in assenza di conferma batteriologica, ha determinato sempre l’adozione di provvedimenti restrittivi. E’ necessario definire con sicurezza la possibilità della presenza, al di fuori dei cinque “top five”, di altri coli portatori di verocitossine
  • Deve essere valutata la possibilità che la stagionatura agisca sulla presenza di tali germi patogeni
  • Le condizioni igieniche sanitarie degli allevamenti devono essere migliorate, soprattutto particolarmente curata deve essere la mungitura
  • Deve essere prevista attività di formazione sulle associazioni per permettere un ritorno capillare sul territorio, soprattutto nelle aree definite più marginali.

 


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 25 giugno 2015


Condividi:

  • Facebook


Segui l'argomento negli altri capitoli