Materiali a Contatto - LNR

FONTE: Ministero della Salute

LNR su Materiali a Contatto con Alimenti
Laboratorio Esposizione e Rischio da Materiali

Macroarea: Attività trasversali
Settore: Laboratori Nazionali Riferimento

 

Attivita’ 2014

Si è optato per il circuito europeo, al quale afferisce anche il LNR MOCA, in quanto il numero dei laboratori sarebbe stato superiore a 30, con possibilità di ricavare quindi dal test i valori di  riproducibilità interlaboratorio da associare ai risultati di analisi, per i metodi utilizzati, che non erano caratterizzati da tale parametro.

I risultati del PT sono stati divulgati dal EURL nel mese di Marzo 2015. L’EURL ha inviato all’LNR  MOCA i risultati dei  laboratori invitati dall’LNR – MOCA , così da garantire un adeguato follow up in caso di risultati non accettabili  o discutibili ( Z score > 2). 

Una prima valutazione complessiva dei risultati di tutti i partecipanti  è stata mostrata nel meeting fra NRL ed EURL nel mese di Ottobre 2014, ed i partecipanti sembra che complessivamente abbiano fornito risultati soddisfacenti, sia dal punto di vista della numerosità degli analiti che della qualità dei risultati ottenuti.

Un  aspetto  che già può essere considerato positivamente è la partecipazione  di un  buon numero di Laboratori, in svariate regioni italiane (9 laboratori in 8 regioni diverse).

Un aspetto negativo è  la distribuzione di tali laboratori, soltanto nel Centro e nel Nord, mentre sono stati del tutto assenti i laboratori del Sud e delle Isole.

I risultati di ogni singolo Laboratorio sono stati inviati da parte del LNR MOCA, con disponibilità ad effettuare analisi dei dati, nei due casi  per i quali si sono osservati errori evidenti (1 ASL) o risultati discutibili (1 IZS).

ILC03- 2014 – Proficiency test Migration of Elements from Food Contact Materials ***
Plastics

t1

ILC03- 2014 – Proficiency test Migration of Elements from Food Contact Materials ***
Ceramics

t2

***(organizzato da EURL, ma gestito da LNR-MOCA per diffusione, inviti  e follow up. Risultati ancora in discussione, ma necessario  un follow up per 1 ASL  con Z score >>3 e per  1 IZS con Z score  discutibili (2-3) 


Attivita’ 2011-2014

Nel periodo 2011-2014 si è svolta da parte del LNR MOCA intensa attività di divulgazione dei regolamenti e dei requisiti legislativi sui MOCA  in corsi al Personale dei Servizi territoriali.  

E’ stato necessario infatti illustrare e chiarire gli obblighi analitici e legislativi sui MOCA  anche a strutture periferiche.

A seguito di richiesta FVO  all’Autorità Competente, si sono svolte due  serie di corsi  tenuti dal Personale MOCA (10 unità, a rotazione):

  • su incarico del Ministero della Salute (circa 100 partecipanti, 20/20 regioni)
  • su richiesta /invito di strutture periferiche del  SSN (più di 300 partecipanti, 7 Regioni).

Non in tutti i corsi è stata richiesta la formazione del personale di Laboratorio.

I corsi, con crediti ECM, hanno comunque  evidenziato la necessità di  formazione di base sui MOCA  a tutti i livelli.

Dopo questa prima serie di corsi è necessario però, per il prossimo triennio, dedicare particolare  attenzione e attività alla implementazione di metodi da accreditare per allargare la base e le possibilità analitiche sui MOCA. Su questo aspetto il LNR MOCA ha  già messo a disposizione sul proprio sito www.iss.it/moca  10 metodi  diversi  per migrazione globale e migrazione specifica.  Alcuni di questi metodi sono stati direttamente utilizzati per accreditamento (es migrazione globale, migrazione di formaldeide).

Si sta esplorando la possibilità di organizzare corsi teorico-pratici, destinati a piccoli gruppi per l’effettuazione pratica di test di migrazione. Si ritiene che tale attività di diffusione e implementazione dei metodi di migrazione sia prioritaria rispetto all’organizzazione di circuiti specialistici in quanto  si è notata una cronica mancanza di attività di laboratorio sul settore MOCA e l’applicazione, non infrequente, di legislazione non pertinente.

 


Data di pubblicazione: 25 giugno 2015

Tag associati a questa pagina: Materiali a contatto con alimentiSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook