Metalli pesanti negli alimenti - LNR

FONTE: Ministero della Salute

LNR metalli pesanti negli alimenti

Macroarea: Attività trasversali
Settore: Laboratori Nazionali Riferimento

 

Ai sensi del Regolamento CE 882/2004, art. 33, il Laboratorio Nazionale di Riferimento per i metalli pesanti negli alimenti (LNR-MPA):

a)      collabora con l’EU-RL CEFAO (ISS, Roma) e con l’EU-RL HM (IRMM, Geel, Belgio);
b)      coordina l’attività dei laboratori ufficiali responsabili dell’analisi dei campioni di alimenti;
c)      organizza prove valutative (proficiency tests) e provvede al necessario follow-up dei loro esiti, anche attraverso la discussione in Workshop;
d)     assicura la trasmissione delle informazioni ricevute dai Laboratori Comunitari di Riferimento e di altre informazioni rilevanti per l’aggiornamento tecnico-scientifico al Ministero della Salute, ai laboratori ufficiali responsabili dell’analisi dei campioni di alimenti e alle autorità competenti;
e)      offre assistenza tecnico scientifica al Ministero della Salute per l’attuazione dei piani di controllo, per effettuare interventi in seguito a provvedimenti comunitari e per la risoluzione di specifiche questioni attraverso l’emissione di pareri tecnico - scientifici relativamente alle problematiche inerenti ai metalli pesanti negli alimenti sotto il profilo tecnologico, diagnostico ed igienico-sanitario, di sicurezza d’uso e di definizione di limiti di legge.

Per quanto riguarda il triennio 2011-2014 sono state svolte le seguenti attività:

a)      Collaborazione con gli EURL

  • Trasferimento sul sito web delle informazioni recepite dall’EU-RL CEFAO (ISS, Roma) dall’EU-RL HM
  • Partecipazione ai programmi di prove valutative organizzate. In particolare, nel periodo di riferimento 2011-2014, il LNR ha partecipato complessivamente a 8 circuiti interlaboratorio per la determinazione degli elementi cadmio, piombo e mercurio. In un solo caso (determinazione del mercurio nei funghi) è stato assegnato un valore di z-score superiore a 2 (questionabile). In tutti gli altri casi i risultati espressi in termini di z-score sono stati soddisfacenti (z-score compreso tra -2 e 2).
  • Partecipazione ai Workshop annuali da essi organizzati. Nel periodo di riferimento 2011-2014 il LNR ha preso parte a tutti i Workshop organizzati dall’EU-RL CEFAO (ISS, Roma) dall’EU-RL HM con l’eccezione dell’evento organizzato nel 2014 dall’EU-RL.

b)      Nel periodo di riferimento 2011-2014 il LNR ha predisposto e somministrato ai laboratori ufficiali un questionario per la raccolta delle informazioni riguardanti le prestazioni analitiche dei metodi di analisi utilizzati per la valutazione della conformità ai requisiti di legge.

c)      Nello stesso periodo di riferimento il LNR ha organizzato i seguenti Proficiency Tests:

  • Anno 2011: Prova valutativa 1/2011. Determinazione delle concentrazioni totali di arsenico (As), cadmio (Cd) e piombo (Pb) nel fegato.
  • Anno 2012: Prova valutativa 1/2012. Determinazione delle concentrazioni totali di arsenico (As), cadmio (Cd) e piombo (Pb) in latte vaccino.
  • Anno 2013: Prova valutativa 1/2013. Determinazione delle concentrazioni totali di cadmio (Cd) e piombo (Pb) in alimenti in polvere per l’infanzia;

d)     Trasmissione delle informazioni ricevute dai CRL. Il personale del LNR -MPA ha partecipato alle riunioni di coordinamento organizzate dai Laboratori Europei di Riferimento ed ha trasferito le informazioni fornite all’Autorità competente ed ai laboratori nazionali ufficiali nel corso di riunioni tecniche. Le informazioni sono state anche rese disponibili attraverso la pubblicazione sul sito web (http://www.iss.it/meta) dedicato nel quale è stata creata un’area riservata ad accesso controllato.

e)      Nel periodo di riferimento 2011-2014 il LNR-META ha emesso numerosi pareri tecnico scientifici relativamente alle problematiche inerenti ai metalli pesanti negli alimenti sotto il profilo tecnologico, diagnostico ed igienico-sanitario, di sicurezza d’uso e di definizione di limiti di legge.

 


Data di pubblicazione: 25 giugno 2015

Tag associati a questa pagina: Alimenti di origine animaleAlimenti di origine non animaleSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook