Sei in: Home > 3B. Azioni per il miglioramento del sistema dei controlli > Attività Trasversali - Importazione e Scambi > Agenzia delle Dogane e dei Monopoli - Controlli alle frontiere

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli - Controlli alle frontiere

FONTE: Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli - Controlli alle frontiere

Macroarea: Trasversali
Settore: Importazioni

 

3B. Azioni per il miglioramento del sistema dei controlli

Sportello unico doganale

Nel 2014 sono proseguiti i lavori per la completa implementazione dello sportello unico doganale ai sensi del DPCM, n. 242 del 4 Novembre 2010, recante la “definizione dei termini di conclusione dei procedimenti amministrativi che concorrono all’assolvimento delle operazioni doganali di importazione e di esportazione”, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del 14 gennaio 2011, ed entrato in vigore il successivo 29 gennaio.

Come noto, il decreto attuativo dello sportello unico doganale dispone il coordinamento per via telematica dei procedimenti che fanno capo alle diverse amministrazioni che intervengono nelle operazioni doganali (art. 5 del DPCM 242/2010). Tale coordinamento si realizza attraverso un sistema di interoperabilità tra il sistema informativo doganale e i sistemi informativi delle altre amministrazioni.

Il dialogo telematico tra le amministrazioni coinvolte nel processo di sdoganamento è attivato sulla base dei dati, opportunamente codificati, contenuti nella dichiarazione doganale, in particolare dei documenti a sostegno richiesti dalla normativa comunitaria e nazionale da indicare nella casella 44 della dichiarazione stessa.

Il dialogo con il Ministero della Salute si realizza secondo il cd. "Modello di interoperabilità Agenzia delle Dogane - Ministero della Salute", condiviso nell’ambito del tavolo funzionale - procedurale tra le due amministrazioni, che ha definito i processi per l’attuazione dello sportello unico doganale e le relative fasi di realizzazione. Il modello definito produce immediati benefici riducendo i tempi e i costi di sdoganamento: la dichiarazione doganale può essere trasmessa senza attendere il rilascio del nulla osta/certificato sanitario/veterinario e l’esecuzione degli eventuali controlli sanitari sulla merce può avvenire contestualmente agli eventuali controlli doganali, nel rispetto della normativa sanitaria vigente, con evidenti benefici in termini di riduzione dei tempi e dei costi di sdoganamento, miglioramento della qualità dei controlli e riduzione dei costi per le amministrazioni.

La documentazione di competenza del Ministero della Salute appartiene ai cd. procedimenti contestuali, elencati nella tabella B del predetto DPCM 242/2010.

In tale contesto, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e il Ministero della salute hanno proseguito nel 2014 la collaborazione volta alla concreta realizzazione dell’interoperabilità telematica. Numerosi sono stati gli uffici delle dogane ove nel 2014 è stato attivato lo sportello unico doganale relativamente alle materie di competenza del Ministero della salute.

Per ogni informazione di dettaglio si rinvia alla pagina web dedicata, disponibile sul sito web dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

 

Formazione

L’Agenzia delle dogane e dei monopoli presta una particolare attenzione alla crescita e alla qualificazione professionale del personale doganale, per mezzo dell’erogazione della formazione prevista dal relativo Piano, assicurando la partecipazione dei dipendenti a corsi interni/esterni di carattere specialistico.

Alla tematica dell’importazione dei prodotti biologici, trattata con particolare attenzione nel 2014, l’Agenzia ha dedicato un’apposita sezione nell’ambito del Corso di formazione “I controlli doganali”, tenutosi a Roma dal 27 al 29 maggio 2014 e dal 23 al 25 settembre 2014.

Inoltre l’Agenzia ha preso parte a diverse attività seminariali, tra le quali la Food Fraud conference, organizzata presso il Ministero della salute il 23 e 24 ottobre 2014.

 


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 25 giugno 2015


Condividi:

  • Facebook