Sei in: Home > 2. Risultati > Sanità Animale - Farmaco veterinario > Farmacosorveglianza - Piani regionali

Farmacosorveglianza - Piani regionali

FONTE: Ministero della Salute

Piani regionali di farmacosorveglianza

Macroarea: Sanità animale
Settore: Farmaco veterinario

 

2. Risultati

Regioni e Province autonome

La Tabella 7 riporta la sintesi delle irregolarità totali e delle azioni intraprese, distinte per Regioni e Province autonome.

Le irregolarità riscontrate hanno portato all’irrogazione di sanzioni amministrative e penali a carico dei trasgressori e/o denunce all’Autorità giudiziaria. In alcune circostanze l’Autorità Competente ha proceduto all’effettuazione anche di sequestri amministrativi e/o giudiziari al fine di tutelare la salute pubblica.

Le seguenti Regioni e Province autonome hanno comunicato l’assenza di non conformità rilevate dai Servizi veterinari locali durante i controlli ufficiali svolti: Calabria, Molise, P.A. di Trento e Sicilia.

La Tabella 8 riporta le irregolarità e le azioni intraprese riferite alla singola categoria di struttura/operatore.

La maggior parte delle irregolarità esitate in violazioni amministrative e penali sono state riscontrate presso gli allevamenti bovini (44,4%). A seguire, le farmacie con il 20,5% e gli allevamenti suinicoli (10,3%). Irregolarità nella gestione dei medicinali veterinari hanno interessato anche le strutture che curano animali e medici veterinari autorizzati alla detenzione di scorte di medicinali veterinari (4,3%).

Le sopra citate violazioni sono state contestate alle parti interessate anche sulla base di attività di campionamento con esito sfavorevole (es. PNR, PNAA), eseguite nel settore degli animali da reddito, in particolare nel settore bovino, avicolo e suino, per un totale di 85 casi di non conformità.

Per un maggiore dettaglio, si veda il capitolo successivo.

Comando Carabinieri per la Tutela della Salute

L’attività dei NAS ha portato al riscontro di 1.554 non conformità, così distribuite:

  • n. 1.389 presso allevamenti, macelli o in fase di distribuzione;
  • n. 21 per l’uso illegale di anabolizzanti ed altre sostanze farmacologicamente attive negli allevamenti di animali da reddito;
  • n. 168 in relazione al traffico ed alla distribuzione illegale dei medicinali e loro contraffazione;
  • n. 76 presso strutture che curano/detengono animali di affezione.

Le predette non conformità hanno comportato il prelievo di 714 campioni, oltre al sequestro di 3.038 fiale/confezioni di medicinali veterinari, pari a 23 kg, per un valore complessivo di € 51,706.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 25 giugno 2015


Condividi:

  • Facebook