Sei in: Home > 2. Risultati > Alimenti - Forze di Polizia > Corpo forestale dello Stato - Attività svolta in ambito agroalimentare e agro ambientale

Corpo forestale dello Stato - Attività svolta in ambito agroalimentare e agro ambientale

FONTE: Corpo Forestale dello Stato

Attività svolta in ambito agroalimentare e agro ambientale dal Corpo forestale dello Stato

Macroarea: Alimenti
Settore: Forze di Polizia

 

2. Risultati

Le operazioni e l’accertamento degli illeciti nel settore hanno prodotto:

  • 206 reati accertati (9% in più rispetto al 2013);
  • 244 persone segnalate all’Autorità Giudiziaria (8% in più rispetto al 2013);
  • 1.589 illeciti amministrativi (43% in più rispetto al 2013);
  • € 2.218.000 di importo notificato;
  • 209 tonnellate di merce sequestrata;
  • 54.014 ettolitri di prodotti sequestrati delle filiere olearia, lattiero casearia e vitivinicola.

Nel 2014 sono stati inoltre redatti  n. 29 verbali di contestazione di illecito amministrativo per  indebito percepimento di contributi comunitari: in proposito, sono stati aperti dei fascicoli presso le Procure nazionali ed elevate sanzioni amministrative ex artt. 2 e 3 della Legge n. 898/1986 e ss. mm. ii. per un importo complessivo di 2.105.237 €.

In totale, pertanto, l’importo sanzionatorio del 2014 risulta pari a 4.323.327 € (pressappoco lo stesso del 2013).

Per quanto attiene alla frequenza e alla distribuzione delle non conformità, si riportano indicativamente le Regioni che hanno conseguito le performance più elevate nelle diverse tipologie di indicatori:

 

Controlli (media nazionale: 650):

  • Umbria(1245);
  • Calabria/Sicilia (1174);
  • Toscana(1191);
  • Campania (905);
  • Lombardia (895).

 

Sanzioni amministrative (media nazionale: circa 147.876 €):

  • Toscana (410.397 €);
  • Calabria/Sicilia (349.190 €);
  • Veneto(262.036 €).

 

Numero di persone segnalate all’Autorità Giudiziaria (media nazionale 16):

  • Campania(80);
  • Puglia (52);
  • Calabria/Sicilia (23);
  • Basilicata(22).

 

Comunicazioni di reato (media nazionale: 13):

  • Campania(69);
  • Puglia (45);
  • Calabria/Sicilia (26).

 


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Per avere un’idea delle differenti cause all'origine delle non conformità, si riportano le principali operazioni effettuate dal Corpo forestale dello Stato, suddivise secondo le differenti filiere.

 

Etichettatura

  1. Violazioni su etichettatura e condizioni igieniche, sanzioni per oltre quindicimila euro nel potentino;
  2. sequestro di circa 10 tonnellate di pasta in alcuni pastifici di Gragnano (NA), sanzioni per 10 mila euro per violazioni sull’etichettatura;
  3. sequestrati 30.000 uova e 10 quintali di carne sprovvisti di documentazione relativa alla loro origine e provenienza in due ditte del barese; sanzioni pari a 4 mila euro;
  4. sequestrati a Reggio Calabria prodotti alimentari tra cui burro, dolci e 700 kg di arance per violazioni sull’etichettatura, con sanzioni di circa 22 mila euro;
  5. sequestrati prodotti ittici venduti senza etichettatura nel salernitano;
  6. sequestrate  all'interno di un'azienda avicola nel barese 20 mila uova senza alcuna informazione; sanzione di 1.500 euro;
  7. “operazione "Cerere", controlli congiunti tra Corpo forestale dello Stato e Asl nei mercati agricoli di Lucca: 13 illeciti per prodotti agricoli privi di certificazione, sanzioni oltre 20 mila euro;
  8. sequestri amministrativi e oltre 33 mila euro di sanzioni nel Chietino a tutela di vari prodotti alimentari per violazione sull’etichettatura;
  9. a Chieti sequestrati 550 quintali di olive privi di tracciabilità;
  10. sequestrato un quintale di prodotti ittici a Benevento privi di  tracciabilità;
  11. sequestrati vari prodotti alimentari in cattivo stato di conservazione e privi di etichettatura a Perugia;
  12. tonnellate di prodotti alimentari made in China sequestrati per irregolarità nel confezionamento e nella tracciabilità in una operazione tra Lazio e Abruzzo.

 

Settore vitivinicolo

  1. Sequestrate 11.300 bottiglie di falso liquore cinese nel bresciano, sanzioni per un massimo di 9 mila euro;
  2. sequestrate 6.000 bottiglie di vino con etichetta irregolare in provincia di Arezzo. Sanzioni di oltre mille euro;
  3. sequestrati 312 ettolitri di vini a denominazione di origine protetta a Montepulciano per mancanza tracciabilità;
  4. in Puglia 18 persone denunciate perché vendevano miscela di alcool e zucchero come grappa e detenevano alimenti insudiciati e invasi da parassiti; 50 aziende cinesi perquisite e sequestrate 2.000 bottiglie di liquori cinesi e un ingente quantitativo di prodotti alimentari scaduti e privi di tracciabilità;
  5. sequestrato falso whisky e denunciate 3 persone per frode in commercio a Terni in un'operazione Interpol;
  6. sequestrato falso Brunello di Montalcino, Amarone, Ornellaia e Tignarello venduti on line; giovane denunciato per contraffazione;
  7. sequestrate a Bergamo 700 bottiglie di Cabernet sauvignon e Syrah Igt;
  8. sequestrate in provincia di Latina 2.000 bottiglie di vino di provenienza estera contraffatto;
  9. perquisizioni in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto: due indagati per contraffazione di Pinot grigio;
  10. sequestrate nel salernitano oltre 8 mila bottiglie di vino contraffatto.

 

Made in Italy

  1. Frode al made in Italy: sequestrate 20 mila uova vendute come romane, ma in realtà provenienti dalla Romania;
  2. rinvio a giudizio nel milanese per frode nel commercio di un tubero proveniente dal Marocco spacciato per tartufo bianchetto fresco; sanzione per oltre 5 mila euro;
  3. sequestrati 15 kg di capperi in un mercato di Crotone per l’utilizzo abusivo della denominazione del marchio “Cappero di Pantelleria Igp”; sanzione di 6 mila euro;
  4. sequestrati ingenti quantitativi di pappa reale, propoli cinesi e miele serbo con marchio "made in Italy" nel barese.

 

Settore zootecnico

  1. Sequestrati in Calabria oltre 300 chili di carne bovina e suina, prosciutti e formaggi vari; sanzioni per 20 mila euro;
  2. sanzionati due allevatori del biellese per macellazione clandestina e detenzione di vitelli senza marchi auricolari.

 

Settore lattiero-caseario

  1. Sequestrati nell'avellinese 50 quintali di latte vaccino venduto come fresco, ma risultato privo di tracciabilità; sanzioni per diverse migliaia di euro;
  2. posti sotto sequestro nel beneventano circa 200 chili di prodotti caseari privi di etichettatura;
  3. sequestrati circa 2 quintali di prodotti lattiero-caseari privi di etichettatura in provincia di Campobasso. sanzioni per un totale di 3 mila euro;
  4. sequestrate a Pistoia false mozzarelle di bufala; sanzioni per 12 mila euro;
  5. sequestrate 2 tonnellate di falso formaggio pecorino romano dop in Puglia;
  6. sequestrati 1500 kg di formaggio Parmigiano Reggiano etichettato Dop nel barese privo di documenti sulla tracciabilità; sanzione di 1.500 euro;
  7. provincia di Bari: denunciate sei persone per ricettazione di 1.600 kg  di Parmigiano Reggiano Dop;
  8. mozzarella di bufala Dop gravemente adulterata; quattro arresti nel casertano.

 

Settore OGM

  1. Ogm - procura di Udine ordina sequestro e distruzione di campo di mais Mon810.

 

Prodotti DOC, DOP, IGT

  1. Intensificati i controlli agroalimentari a Palermo per garantire la corretta tracciabilità ed etichettatura degli alimenti e il rispetto dei disciplinari di produzione dei marchi di qualità (Dop e Igp);
  2. sequestrate nel frusinate numerose bottiglie di vino con false denominazioni Dop e Igp;
  3. controlli sulla produzione del vino "Cinque Terre"  e "Cinque Terre Schiacchetrà" Dop.

 

Settore oleario

  1. Sequestrate 400 confezioni per etichettatura irregolare e pubblicità ingannevole del prodotto: sanzioni superiori a 65 mila euro nei controlli dell'olio in Toscana;
  2. sequestrati in provincia di Siena oltre 12.000 litri di olio proveniente dalla Puglia;
  3. in Toscana sequestrate quasi 700 confezioni di olio extra vergine di oliva "a bassa acidità"; sanzioni pari a 18 mila euro.

 

Altri controlli

  1. Operazione "Ghostbusters” - rinvii a giudizio per presunta truffa di circa 80 mila euro ai danni dell'Agea nelle Marche;
  2. sequestri e denunce per smaltimento illecito della molitura delle olive nel cosentino;
  3. sequestrate 52.000 uova in Puglia di qualità diversa da quella dichiarata;
  4. Ancona: operazione "Pappa virtuale". Pappa reale proveniente dalla Cina ed etichettata come italiana;
  5. sequestri di prodotti ittici in "sushi bar" di Torino; sanzioni per migliaia di euro;
  6. sequestrati 400 chilogrammi di telline in provincia di Pisa per un valore di circa 7 mila euro;
  7. denunciato il titolare di un’impresa di Battipaglia per sofisticazione alimentare e contraffazione di marchio;
  8. sequestrate a rivenditori ambulanti 9.000 uova a Vallo della Lucania (SA) per violazione delle norme igienico sanitarie; sanzioni per circa 6 mila euro;
  9. a Cosenza controlli sulle mense scolastiche;
  10. nel foggiano sequestro di 40.000 uova alle quali era stata apposta una data posticipata di 15 giorni rispetto alla realtà; denunciato il rappresentante legale dell’azienda per frode in commercio; sanzioni per un totale di 3 mila euro;
  11. sequestrate 15 tonnellate di miele detenute in condizioni igienico sanitarie discutibili e senza certificazione nella provincia di Taranto;
  12. nel barese sequestrati 10 mila kg  di olive e lupini in un'azienda di lavorazione illegale;
  13. sequestrate 4.800 bottiglie di acqua e 500 di bibite gassate e succhi di frutta detenute in cattive condizioni di conservazione a Guardia Piemontese (CS);
  14. sequestrate a prato 74 confezioni di sementi cinesi irregolari riportanti etichette con scritte esclusivamente in cinese: sanzione di circa 2 mila euro; sospensione anche dell’attività per violazioni in materia di sicurezza e salute sul luogo di lavoro;
  15. sequestrati presso alcuni negozi a Padova 150 kg di pesce stoccafisso e 80 kg di riso privi di documentazione prevista e vari generi alimentari in cattivo stato di conservazione;
  16. nel ternano sequestrate otto tonnellate di alimenti surgelati non più idonei al consumo umano; varie sanzioni fino a 15 mila euro;
  17. sequestrati in un’azienda del barese 2.500 kg di farina e semola avariati;
  18. controlli sulle attività imprenditoriali del settore agroalimentare: 20 mila euro di sanzioni e sospensione dell'attività per alcune imprese abruzzesi;
  19. sequestrati circa 30 kg di funghi e tartufi con sanzioni di circa 5 mila euro in provincia di Avellino;
  20. sequestrati 5 quintali di prodotti ittici nel beneventano; sanzioni per circa 15 mila euro.

 


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 25 giugno 2015


Condividi:

  • Facebook