Sei in: Home > 1. Attività svolta > Sanità Animale - Malattie infettive > Valle d'Aosta - Ad Hoc - Farmaci - Piano di farmacosorveglianza sul corretto impiego

Valle d'Aosta - Ad Hoc - Farmaci - Piano di farmacosorveglianza sul corretto impiego

FONTE: Regione Val D'Aosta

Attività ad hoc - Piano di farmacosorveglianza sul corretto impiego dei farmaci

Macroarea: Sanità animale
Settore: Malattie Infettive

 

1. Attività svolta

Trattasi di piano da effettuarsi congiuntamente tra le SS.CC Igiene Allevamenti e Igiene Alimenti di Origine Animale, che prevede il controllo presso le strutture di macellazione di tutti i Mod 4 di provenienza e di destinazione degli animali campionati in ambito di PNR per la ricerca di contaminanti diversi dai contaminanti ambientali con la verifica puntuale delle dichiarazioni di scorta per la macellazione e della loro corrispondenza a quanto registrato in allevamento sui registri dei trattamenti terapeutici.

Presso gli impianti di macellazione, in concomitanza di prelievi previsti dal PNR è stata controllata la corretta compilazione dei Mod. 4 di scorta. I prelievi al macello erano finalizzati alla ricerca di residui nelle carni di sostanze di categoria A (beta agonisti e cortisonici) e sostanze inibenti. Alla verifica fatta al macello seguiva un’azione di farmacosorveglianza in allevamento da parte dei Veterinari della IAPZ per confermare, visionando il registro dei trattamenti la veridicità delle dichiarazioni sul mod 4 e sulle IAC.

Nell’ambito del Piano sono stati controllate le dichiarazioni relative a 20 inoltri al macello. Tutti i controlli hanno dato esito regolare

Inoltre nel mese di agosto 2014 è stato svolto un controllo sul 10% degli apiari registrati per la verifica dei trattamenti obbligatori antivarroa e loro registrazione.

Il controllo ha interessato 48 apiari. A seguito dei controlli sono state impartite prescrizioni con successive verifiche.

In particolare, si sono riscontrate 4 non conformità, a seguito delle quali sono state comminate sanzioni a 3 apicoltori ed 1 allevatore.

Considerato che l’utilizzo di prodotti ad azione anabolizzante continua a costituire un potenziale rischio per la sicurezza alimentare in particolare nella  produzione carnea, i piani di farmacosorveglianza non possono prescindere da tali tipologia di indagine.  

 


Data di pubblicazione: 25 giugno 2015

Tag associati a questa pagina: ApiFarmaci


Condividi:

  • Facebook