Sei in: Home > 1. Attività svolta > Sanità Animale - Malattie infettive > Lombardia - Allevamenti avicoli - Verifica delle norme di biosicurezza

Lombardia - Allevamenti avicoli - Verifica delle norme di biosicurezza

FONTE: Regione Lombardia

Verifica delle norme di biosicurezza negli allevamenti avicoli

Macroarea: Sanità Animale
Settore: Malattie infettive

 

1. Attività svolta

L’attività prevedeva il controllo, ai sensi del DDUO 3009/2011, di:

  • tutti gli svezzatori/commercianti, tutti gli allevamenti avicoli intensivi presenti nella ex area di vaccinazione e tutti gli allevamenti di tacchini e lunga vita (ovaiole e riproduttori) presenti nel restante territorio regionale con frequenza annuale.
  • gli allevamenti di svezzamento che effettuano commercio extra regionale e/o che partecipano a fiere/mostre/mercati due volte all’ anno.
  • gli allevamenti che i Dipartimenti di Prevenzione Veterinari reputano a rischio in base al contesto zootecnico.

Al fine di registrare l’attività svolta e disporre di una specifica reportistica, sono state rese disponibili nei sistemi informativi regionali apposite funzionalità.

Inoltre, al fine di migliorare il sistema dei controlli ufficiali, sono state condotte attività di supervisione e coordinamento con i SSVV in particolare in occasione delle richieste di autorizzazione degli ampliamenti degli allevamenti avicoli. 

Nel corso del 2014, sono stati controllati 938 allevamenti (grafico 1).

 

Grafico 1: allevamenti avicoli sottoposti nel 2014 a controlli per verifica norme di biosicurezza

Grafico1

 

Nella seguente tabella è riportato il numero di allevamenti avicoli controllati per la verifica delle norme di biosicurezza dal 2011 al 2014:

 

Anno2011201220132014

allevamenti
controllati
10191008996938


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 25 giugno 2015

Tag associati a questa pagina: Malattie degli animaliPollame


Condividi:

  • Facebook