Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Assistenza sanitaria Paesi extra UE

Informazioni utili per l'assistenza sanitaria alla popolazione in arrivo dall’Ucraina: accesso alle cure, Covid-19, vaccinazioni, green pass, animali da compagnia. Numero di pubblica utilità 1500 attivo dalle 8 alle 20, tutti i giorni 

Emergenza Ucraina

Informazioni utili per l'assistenza sanitaria alla popolazione in arrivo dall’Ucraina: accesso alle cure, Covid-19, vaccinazioni, green pass, animali da compagnia. Numero di pubblica utilità 1500 attivo dalle 8 alle 20, tutti i giorni.

  • Assistenza sanitaria all'arrivo in Italia

Per accedere, sin dall’arrivo in Italia, all'assistenza sanitaria del Servizio Sanitario Nazionale italiano devi avere un codice STP - Straniero temporaneamente presente, che ti permette di usufruire delle cure urgenti ed essenziali, quali l’accesso al Pronto soccorso, le vaccinazioni, la prescrizione di esami clinici, visite specialistiche e farmaci. Il codice STP viene rilasciato dalle strutture sanitarie pubbliche con la dichiarazione delle proprie generalità.

  • Assistenza sanitaria a seguito della richiesta di  permesso per protezione temporanea 

La richiesta di permesso di soggiorno per protezione temporanea garantisce l'assistenza sanitaria sul territorio nazionale, a parità di trattamento rispetto ai cittadini italiani, attraverso l’iscrizione nelle Asl di domicilio. Per "domicilio" si intende l'indirizzo indicato nella richiesta di permesso.
La richiesta di permesso di soggiorno consente l’attribuzione del medico di medicina generale e/o del pediatra di libera scelta. L’iscrizione si effettua solitamente in un ufficio o presso uno sportello, chiamato “scelta e revoca del medico”. Nella stessa sede sarà possibile scegliere il medico di famiglia e/o il pediatra per i minori. Verrà rilasciato un documento cartaceo sul quale sono indicati:

  • il codice identificativo
  • il nome
  • il nominativo del medico e/o pediatra scelto.

Ogni medico di famiglia o pediatra scelto ha un ambulatorio e deve garantire, gratuitamente, le visite di medicina generale, in orari e giorni stabiliti. È necessario rivolgersi al medico e al pediatra per ogni prescrizione specialistica e farmaceutica. Le medicine prescritte dal medico sono fornite dalle farmacie.

  • La tutela della maternità

Tutte le donne presenti in Italia hanno diritto alla tutela della maternità. Se si è in gravidanza è necessario rivolgersi al  medico di famiglia per:

  • Assistenza in gravidanza: visite ostetriche, ecografie, controlli ed esami strumentali
  • Assistenza al parto: assistenza durante il travaglio e il parto
  • Assistenza dopo il parto: in particolare visite post-partum.
  • Gli ospedali

Per il ricovero è necessaria una richiesta scritta del medico di famiglia, ma nelle situazioni di emergenza sanitaria il ricovero viene disposto dal medico del Pronto Soccorso, al quale è possibile accedere per ogni urgenza.

  • Vaccinazioni Covid-19 

Per tutelare la salute di tutti, l'Italia ti offre gratuitamente la possibilità di vaccinazione anti Covid-19 (dai 5 anni in su). Con la vaccinazione viene emessa una Certificazione verde Covid-19 (green pass). 

Puoi richiedere la vaccinazione presso l’Azienda sanitaria locale più vicina.

Gli stranieri vaccinati in Ucraina, già in possesso della Certificazione verde Covid-19 con QR code, possono utilizzarla anche in Italia.

Gli stranieri vaccinati in Ucraina negli ultimi sei mesi con vaccino Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Johnson&Johnson o Novavax (o equivalenti Covishield, R-Covi, Fiocruz) privi di Certificazione verde, possono richiedere il riconoscimento e ottenere il green pass presentando il documento di identità e la documentazione sulla vaccinazione presso l’Azienda sanitaria locale più vicina.

Gli stranieri non vaccinati o vaccinati con altri vaccini, ferma restando la possibilità di vaccinarsi in Italia, devono sottoporsi a un Covid test, per cui, in caso di negatività, viene emessa una Certificazione verde Covid-19 della durata di 72 ore per i tamponi molecolari e 48 ore per gli antigenici.

  • Rilascio del green pass

In Italia, ogni volta che esegui un test o fai un vaccino o in caso di guarigione certificata, viene emessa automaticamente una certificazione verde Covid-19 (green pass). 

  • Misure di prevenzione per il Covid-19

Rispetta la distanza di sicurezza di almeno un metro; lava spesso le mani con acqua e sapone o disinfettale con soluzione idroalcolica; arieggia più volte durante il giorno i locali dove risiedi; evita di scambiare bottiglie e bicchieri con gli altri.

Sui mezzi di trasporto pubblico è obbligatorio l'uso della mascherina FFP2.
Nota - Non sono obbligati a indossare la mascherina i bambini sotto i sei anni di età e le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.

  • In caso di positività al Covid-19

Se contrai il Covid-19, rispetta le regole italiane.

Almeno dieci giorni di isolamento dal primo tampone positivo di cui gli ultimi tre senza sintomi (esclusi perdita di gusto e olfatto).

I giorni di isolamento sono ridotti a sette per chi ha ricevuto la dose booster, per chi ha completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni o è guarito dal Covid-19 da meno di 120 giorni.

Puoi uscire dall’isolamento soltanto dopo un test negativo. Se continui a risultare positivo al test molecolare o antigenico e non presenti sintomi da almeno 7 giorni (esclusi perdita di gusto o perdita di olfatto) potrai interrompere l’isolamento al termine dei 21 giorni.

  • Altre vaccinazioni

Puoi fare le vaccinazioni per difterite, tetano, pertosse, poliomielite, morbillo, parotite, rosolia e - a valutazione delle autorità sanitarie - anche altre vaccinazioni che verranno offerte gratuitamente a te e ai tuoi bambini.

  • Screening per la tubercolosi

Puoi, inoltre, effettuare lo screening per la tubercolosi.

  • Animali da compagnia

Puoi far entrare in Italia i tuoi animali da compagnia in deroga alle procedure di autorizzazione europee. Nel caso di controlli effettuati alle frontiere, le autorità potranno chiederti i dati da inviare via email al Ministero della Salute ([email protected]): specie e numero di animali (massimo 5), l'identificazione degli stessi (se possibile), il nome del proprietario e l'indirizzo di destinazione in Italia.

  • Per ulteriori informazioni

Puoi recarti personalmente presso il presidio sanitario più vicino oppure chiamare il numero gratuito 1500 o il numero verde della Regione in cui ti trovi.
Per richieste in merito all'ingresso degli animali da compagnia provenienti dall'Ucraina scrivi a [email protected].
Per informazioni sul tuo soggiorno in Italia scarica l'opuscolo in lingua ucraina, russa, italiana e inglese Benvenuto in Italia.

Vedi anche

Scarica i volantini

Normativa


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 24 marzo 2022, ultimo aggiornamento 15 luglio 2022

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area