Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Medicinali Stupefacenti
Permessi di importazione ed esportazione

Permessi di importazione ed esportazione di medicinali stupefacenti registrati

Il Ministero rilascia alle aziende autorizzate alla fabbricazione, all’impiego ed al commercio di sostanze stupefacenti e psicotrope e di medicinali compresi nelle Tabelle di cui all’art 13 del DPR 309/90 e s.m.i. e che intendano effettuare delle operazioni commerciali tra l’Italia ed un paese estero, sia comunitario, sia extracomunitario:

  • Permessi di importazione

  • Permessi di esportazione

Per la procedura relativa alla durata dell’emergenza da COVID – 19. vedi: Procedure semplificate per i permessi import/export di sostanze stupefacenti e precursori, per la durata dell’emergenza da COVID – 19

Importazione di medicinali stupefacenti registrati provenienti da paesi extraeuropei

  • Aziende in possesso di autorizzazione al commercio all’ingrosso
    Le aziende autorizzate ai sensi del art 37 del DPR 309/90  al commercio all’ingrosso, possono importare i lotti di medicinali stupefacenti registrati, provenienti da paesi extra UE, solo dopo che siano stati rilasciati per la commercializzazione dalla persona qualificata di un’officina farmaceutica in possesso di autorizzazione ai sensi della normativa comunitaria; ad esempio in Italia l’autorizzazione alla produzione la rilascia L’AIFA,come da normativa vigente (cfr art. 52 comma 8, lettera b D.Lgs. 219/2006)

  • Aziende in possesso di autorizzazione all’impiego
    I lotti in stato di quarantena, cioè non ancora autorizzati dalla persona qualificata ai sensi del  art. 52 comma 8, lettera b D.Lgs. 219/2006, possono essere importati unicamente presso officine autorizzate all’impiego ai sensi dell’art.36 del DPR 309/90 e in possesso dell’autorizzazione dell’AIFA.

Pertanto la ditta nella richiesta di decreto autorizzativo dovrà specificare per ogni singolo prodotto, se i lotti vengono importati in stato di quarantena o in stato di lotto rilasciato, avendo cura di specificare presso quale magazzino/officina saranno detenuti e di indicare sul modello utilizzato per le richieste di importazione, lo stato del lotto (rilasciato/stato di quarantena).

Per conoscere le procedure e scaricare i moduli consulta in quest'area la sezione Servizi on line > Stupefacenti.


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 24 gennaio 2022, ultimo aggiornamento 24 gennaio 2022

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area