La Direzione della ricerca e dell’innovazione in sanità del Ministero della salute oltre ai fondi ordinari derivanti dal riparto del Fondo sanitario nazionale (artt. 12 e 12 bis d.lgs. 30 dicembre 1992, n. 502), gestisce ulteriori Fondi, istituiti da leggi pluriennali, per finanziare progetti di investimento nel campo della ricerca sanitaria attuati da enti di ricerca.

Il finanziamento dei progetti di ricerca sanitaria previsti dagli investimenti per lo sviluppo infrastrutturale del paese 

Per assicurare il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese in determinati settori, a partire dal 2016 sono stati istituiti tre distinti Fondi.

  • Il Fondo per il finanziamento degli investimenti e lo sviluppo infrastrutturale del Paese, istituito dalla legge di bilancio per il 2017 con una dotazione di 47,5 miliardi per gli anni dal 2017 al 2032, e rifinanziato dalla legge di bilancio per il 2018 per complessivi 36,115 miliardi di euro per gli anni dal 2018 al 2033, finanzia interventi nei settori dei trasporti, delle infrastrutture, della ricerca, della difesa del suolo, dell'edilizia pubblica e della riqualificazione urbana.
    Una quota della ricerca, come disposto dalla L 232/2016 art. 1 comma 140 lettera c) e dalla L 205/2017 art. 1 comma 1072 lettera d), è stata attribuita al Ministero della salute per il finanziamento di progetti di ricerca sanitaria di rilevante impatto nazionale (capitolo 7212 p.g. 01 euro 23.130.200,00 e 7212 p.g. 02 euro 55.000.000,00) individuati, rispettivamente, con Decreto ministeriale 25 gennaio 2018 e 18 luglio 2019, previa intesa con la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano.

  • La legge di bilancio per il 2019 ha istituito il Fondo finalizzato al rilancio degli investimenti delle Amministrazioni centrali dello Stato e allo sviluppo del Paese, con una dotazione complessiva di circa 43,6 miliardi di euro per gli anni dal 2019 al 2033.
    Una quota dei fondi di cui alla Legge 145/2018 art. 1 comma 95, è stata attribuita al Ministero della salute per il finanziamento di progetti di ricerca sanitaria di rilevante impatto nazionale (capitolo 7212 p.g. 03 euro 3.502.970,00).

  • La legge di bilancio per il 2020 ha istituito un diverso Fondo finalizzato al rilancio degli investimenti delle Amministrazioni centrali dello Stato e allo sviluppo del Paese, destinato in particolare all'economia circolare, alla decarbonizzazione dell'economia, alla riduzione delle emissioni, al risparmio energetico, alla sostenibilità ambientale e, in generale, ai programmi di investimento e ai progetti a carattere innovativo, anche attraverso contributi ad imprese, a elevata sostenibilità e che tengano conto degli impatti sociali. Tale Fondo ha una dotazione complessiva di circa 20,8 miliardi di euro per gli anni dal 2020 al 2034.
    Una quota dei fondi di cui alla Legge 160/2019 art. 1 comma 14, è stata attribuita al Ministero della salute per il finanziamento di progetti di ricerca sanitaria a carattere innovativo (capitolo 7212 p.g. 04 euro 8.943.422,00).

I progetti di investimento delle tre  leggi sono monitorati sul sistema Banca dati dell’Amministrazioni pubbliche (BDAP).

La regolamentazione del finanziamento ministeriale, avviene sulla base di una nota del Ministero della salute e/o mediante un atto convenzionale, che prevede l’erogazione del contributo al soggetto attuatore, individuato come capofila o esecutore, in base ad una programmazione rateale a titolo di acconto e saldo, tenuto conto dello stato attuativo del progetto di ricerca da un punto di vista scientifico e finanziario. Il soggetto attuatore del progetto, in qualità di capofila svolge un’attività di coordinamento scientifico e finanziario degli interventi a carico degli enti partecipanti al progetto (partner).

Progetti d’investimento finanziati con fondi pluriennali

Per i progetti consulta:


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 13 maggio 2021, ultimo aggiornamento 9 giugno 2021

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area

Documentazione

Allegati