Per visualzzare correttamente il contenuto della pagina occorre avere JavaScript abilitato.
Vai al sito Valutazione e comunicazione del rischio alimentare
concetto di comunicazione

Il confronto e la consultazione dei cittadini è un principio fondamentale della legislazione alimentare, che mira a fornire ai consumatori le informazioni necessarie per compiere scelte consapevoli in relazione agli alimenti che consumano.

Per raggiungere questo obiettivo, le autorità pubbliche devono adottare provvedimenti opportuni e adeguati per informare i cittadini su natura, gravità ed entità di eventuali rischi contenuti o legati ad alimenti o mangimi e sulle misure necessarie per prevenire, contenere o eliminare tali rischi e devono assicurare un confronto aperto e trasparente con i cittadini, direttamente o attraverso organi rappresentativi. 

La comunicazione del rischio è, appunto, lo scambio interattivo di informazioni e pareri riguardanti gli elementi di pericolo e i rischi, i fattori connessi al rischio e la percezione del rischio, la spiegazione delle scoperte relative alla valutazione del rischio e il fondamento delle decisioni in tema di gestione del rischio.

Il processo coinvolge tutti i portatori di interesse (stakeholder): i responsabili della valutazione del rischio e della gestione del rischio, i consumatori, le imprese alimentari e del settore dei mangimi, la comunità accademica etc.

Il Regolamento UE 2019/1381 sulla trasparenza e la sostenibilità della valutazione del rischio dell'UE nella catena alimentare (cosiddetto "Regolamento Trasparenza") mira ad aumentare la trasparenza della valutazione del rischio dell'UE nella catena alimentare, a rafforzare l'affidabilità, l'obiettività e l'indipendenza degli studi, rafforzare la governance e la cooperazione scientifica, sviluppare una comunicazione completa del rischio.

In coerenza con i principi di tale Regolamento, il 30 luglio 2021 EFSA ha lanciato la Campagna di comunicazione del rischio  #EUChooseSafeFood, con l'obiettivo di diffondere tra i cittadini europei la fiducia da riporre nella scienza che tutela la loro salute.


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 13 dicembre 2017, ultimo aggiornamento 20 ottobre 2021

Pubblicazioni   |   Opuscoli e poster   |   Normativa   |   Home page dell'area tematica Torna alla home page dell'area