Nel nostro Paese la Legge 28 agosto 1997, n. 284,  "Disposizioni per la prevenzione della cecità e per la riabilitazione visiva e l'integrazione sociale e riabilitativa dei ciechi pluriminorati", segna la definitiva affermazione della cultura della prevenzione e della riabilitazione in questo settore

Il Piano nazionale della prevenzione 2020-2025 contiene importanti riferimenti alla prevenzione della salute visiva nel Macro Obiettivo Malattie croniche non trasmissibili, nell’Area di integrazione Cronicità e connessione con il relativo Piano Nazionale ed in quella che riguarda la Promozione della salute in gravidanza e nei Primi 1000 giorni di vita

Il Piano Nazionale Prevenzione 2014-2018, persegue l'obiettivo di valutare screening per la popolazione per l’individuazione precoce di patologie oculari e la definizione di percorsi diagnostico-terapeutici-riabilitativi. Attraverso il Macro obiettivo 2 del PNP, “Prevenire le conseguenze dei disturbi neurosensoriali”, le Regioni hanno scelto di inserire nel Piano regionale di prevenzione l’area “ipovisione e cecità”

Vista in salute è un progetto di screening straordinario mobile a cura della Sezione italiana dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità (IAPB) per la diagnosi precoce delle patologie retiniche

Indetta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità per portare all’attenzione dei governi nazionali il grave problema della cecità evitabile

Tabella dati INPS relativi al numero di ciechi in Italia nel 2021, in relazione alla popolazione residente in ogni regione