Home / Argomenti - Alimentazione legata a particolari condizioni / Allergie alimentari

Allergie alimentari


Allergie alimentari


L’allergia alimentare è una reazione del sistema immunitario nei confronti di un alimento o di un suo componente. Si tratta di una malattia con elevato impatto sulla qualità di vita dei soggetti che ne sono affetti e dei loro familiari, con costi sanitari rilevanti per l’individuo e per il Sistema Sanitario Nazionale.

I soggetti che soffrono di allergie alimentari IgE-mediate sono obbligati a eliminare sistematicamente l'allergene coinvolto dalla loro dieta. Anche se le allergie alimentari possono manifestarsi con qualsiasi alimento o componente alimentare, tra i più comuni vi sono: latte vaccino, uova, arachidi, crostacei, frutta secca, soia.

Per supportare i cittadini nel fare scelte di acquisto informate e sicure, il Regolamento (UE) 1169/2011 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2011, relativo alla fornitura di informazioni sugli alimenti ai consumatori, impone l'obbligo, negli alimenti pre-imballati e non, di segnalare la presenza dei 14 allergeni riportati nell’allegato II in etichetta.

Linee di indirizzo e Domande e risposte 

La costante vigilanza richiesta per evitare l’alimento in causa, in particolare l’allergene coinvolto, e il vivere con incertezza, ansietà, sono problematiche che turbano particolarmente i bambini, gli adolescenti e le famiglie. Per aiutare le famiglie ad affrontare questo problema, il Ministero ha redatto e aggiornato il documento Allergie alimentari e sicurezza del consumatore - documento d’indirizzo e stato dell’artePer rendere più agevole la lettura del testo, i contenuti sono stati realizzati anche in una versione "Domande e risposte più frequenti"  (FAQ), su problematiche suggerite da Federasma e Allergie ONLUS – Federazione Italiana Pazienti, in base alla frequenza delle richieste dei pazienti allergici.

Il documento si rivolge a tutti i settori coinvolti:

  • addetti all’assistenza sanitaria
  • medici
  • ditte produttrici di alimenti e di pasti
  • ristoratori
  • associazioni di consumatori e pazienti

E tratta dei seguenti aspetti:

  • una panoramica epidemiologica
  • gli elementi per una corretta diagnosi
  • la vigilanza costante per evitare gli allergeni alimentari

Fornisce inoltre indicazioni su: informazione ai consumatori e formazione degli addetti alla produzione/distribuzione di prodotti alimentari e pasti al fine di consentire alla persona allergica di consumare senza rischi prodotti alimentari, piatti pronti e pasti fuori casa.

Consulta


Data di pubblicazione: 5 ottobre 2009 , ultimo aggiornamento 22 aprile 2021



Condividi

Argomenti - Alimentazione legata a particolari condizioni

Tag associati a questa pagina


.