Home / Fake News

Fake News

Bufale e disinformazione sono molto pericolose quando riguardano la salute e spesso non è facile distinguerle tra milioni di informazioni. In queste pagine facciamo chiarezza sulle fake news più diffuse, smentendole alla luce delle evidenze disponibili.

Tutte le informazioni sono verificate dagli esperti del ministero della Salute e/o dell’Istituto superiore di sanità e sono basate su evidenze scientifiche, normative, documentazioni nazionali e internazionali disponibili alla data di pubblicazione di ogni notizia.

Ricerca per argomenti


Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

    Seleziona l'argomento per saperne di più

      Seleziona l'argomento per saperne di più

      Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        • Naso

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

            Seleziona l'argomento per saperne di più

            Seleziona l'argomento per saperne di più

            • Yoga

            Seleziona l'argomento per saperne di più


            Torna alla lista >>

            Risultati per: Virus

            Affermazione falsa

            È inutile vaccinarsi contro SARS-CoV-2 e anche fare il richiamo con la terza dose di vaccino perché ormai circola solo la variante Omicron che non è pericolosa


            Affermazione vera

            Alcuni studi mostrano che la gravità delle sequele causate dall'infezione dovuta alla variante Omicron sia inferiore rispetto a Delta. Tuttavia, questi studi sono stati condotti per lo più in Paesi con alti tassi di vaccinazione: il tasso relativamente più basso di ricoveri e morti finora è in gran parte merito della vaccinazione, in particolare dei gruppi più vulnerabili. Proprio di recente l’aumento di casi e di ospedalizzazione in alcune regioni della Cina (es. Shanghai, Hong Kong) dove la copertura vaccinale è quali-quantitativamente insufficiente (i vaccini cinesi come Sinovac e Sinopharm hanno mostrato ridotta efficacia contro le varianti) mostra come Omicron sia temibile quanto il virus ancestrale. La vaccinazione con i vaccini autorizzati da EMA (European Medicines Agency - Agenzia europea per i medicinali) stimola la risposta immunitaria, che non solo ci protegge dalle varianti attualmente in circolazione - compresa Omicron - ma è anche probabile che, grazie alla cosiddetta immunità cellulomediata, dia una solida protezione dalla malattia grave dovuta a future mutazioni di COVID-19.

            Per approfondire: sito Oms Europe 


            Data ultima verifica: 12 aprile 2022


            ARGOMENTI: Vaccinazioni, Vaccini, Virus



            Affermazione falsa

            Il vaccino fa venire il COVID-19. Quasi tutti i positivi al virus sono vaccinati


            Affermazione vera

            I vaccini attualmente utilizzati in Italia nella campagna vaccinale sono basati su tecnologie che non prevedono l’utilizzo del SARS-CoV-2 vivo con capacità infettante. L’eventuale sviluppo della malattia dopo la vaccinazione può quindi essere dovuto solo a un’infezione naturale del virus contratta indipendentemente dal vaccino. (Fonte: Istituto Superiore di Sanità).


            Data ultima verifica: 11 aprile 2022


            ARGOMENTI: Vaccinazioni, Vaccini, Virus



            Affermazione falsa

            Più ci vacciniamo più aumentano le varianti del virus


            Affermazione vera

            Le varianti sono dovute al fatto che il virus quando si replica tende a sviluppare nuove mutazioni. Al contrario, i vaccini contribuiscono a ridurre la circolazione del virus e di conseguenza si riduce anche la possibilità che questo muti. (Fonte: Istituto Superiore di Sanità)


            Data ultima verifica: 11 aprile 2022


            ARGOMENTI: Vaccinazioni, Vaccini, Virus



            Affermazione falsa

            Se ho fatto il vaccino contro Sars-CoV-2 e anche il richiamo con la terza dose non posso ammalarmi di Covid-19 e non posso trasmettere l’infezione agli altri


            Affermazione vera

            La vaccinazione contro Sars-CoV-2 diminuisce drasticamente il rischio di sviluppare forme gravi della malattia COVID-19 e riduce la necessità di ricovero ospedaliero. In molti casi la vaccinazione è efficace anche nella prevenzione dell’acquisizione dell’infezione e/o della sua trasmissione ad altre persone ma non in tutti. Pertanto, al momento anche le persone vaccinate devono continuare ad adottare le misure di protezione anti-COVID-19.


            Data ultima verifica: 8 aprile 2022


            ARGOMENTI: Vaccinazioni, Vaccini, Virus



            Affermazione falsa

            SARS-CoV-2 è un ceppo di virus dell'influenza che è mutato


            Affermazione vera

            La malattia COVID-19 è causata da SARS-CoV-2, un virus emerso alla fine del 2019 attraverso un salto di specie (da una specie animale all’uomo) e che si è diffuso molto rapidamente in tutto il mondo. Poiché SARS-CoV-2 è un nuovo virus, che incontra per la prima volta la specie umana, all'inizio della pandemia l'intera popolazione umana era potenzialmente suscettibile all'infezione da SARS-CoV-2 e, quindi, alla malattia COVID-19.

            Il SARS-CoV2 non è un virus influenzale bensì un coronavirus, fa parte cioè di una famiglia di virus conosciuta e che solitamente si diffonde nelle stagioni invernali causando raffreddore e sindromi parainfluenzali.

            A differenza degli altri coronavirus, il SARS-CoV2 non trovando barriere immunitarie ha prodotto sin da subito esiti clinici importanti nella popolazione infettata, causando il COVID-19 e causando molti ricoveri e decessi in tutto il mondo.

            Sia i coronavirus sia i virus influenzali si diffondono principalmente attraverso particelle grandi e piccole contenenti virus che vengono espulse quando le persone con la malattia tossiscono, starnutiscono o parlano.

            Il virus che causa COVID-19, soprattutto dopo le più recenti mutazioni, si diffonde molto più facilmente di quelli che causano l'influenza e resta molto temibile a causa dei quadri sintomatologici, acuti e cronici, che causa nell’ospite.

             


            Data ultima verifica: 7 aprile 2022

            Fake: il nuovo coronavirus è un ceppo di virus dell'influenza che è mutato

            ARGOMENTI: Covid-19, Influenza, Virus



            Affermazione falsa

            Le mascherine non proteggono dalle nuove varianti del virus


            Affermazione vera

            Le mascherine proteggono in base alla loro capacità di filtraggio. Recenti evidenze mostrano una maggiore trasmissibilità delle nuove varianti dovuta anche alla diffusione aerea (airborne) e non più soltanto alla trasmissione delle droplets. Le mascherine riducono la trasmissione del virus e salvano vite umane. Dovrebbero essere utilizzate in combinazione con altre misure per ridurre la trasmissione di SARS-CoV-2, quali il mantenimento del distanziamento fisico, evitare ambienti chiusi e affollati, garantire una buona ventilazione degli spazi interni, lavarsi le mani regolarmente e coprire con un fazzoletto o con il gomito piegato gli starnuti e la tosse. La chiave per un uso efficace delle mascherine è quella di usarle in modo corretto e coerente.



            Data ultima verifica: 5 aprile 2022

            mascherine e varianti del virus

            ARGOMENTI: Covid-19, Virus



            Affermazione falsa

            I bambini non si ammalano di COVID-19, è inutile vaccinarli


            Affermazione vera

            Di COVID-19 si ammalano anche i bambini. I dati attualmente disponibili indicano che circa 6 bambini su 1.000 vengono ricoverati in ospedale e circa 1 su 7.000 in terapia intensiva. Anche nei casi in cui l’infezione decorre in maniera asintomatica, o quasi, non si può escludere la comparsa di complicanze, come la sindrome infiammatoria multisistemica (una malattia rara ma grave che colpisce contemporaneamente molti organi), o l’instaurarsi nel lungo periodo della cosiddetta sindrome da "Long Covid", vale a dire la comparsa di effetti indesiderati che si manifestano a distanza di tempo. (Fonte: Istituto Superiore di Sanità).


            Data ultima verifica: 4 aprile 2022





            Affermazione falsa

            Il responsabile di Covid-19 non è un virus ma è un batterio


            Affermazione vera

            La malattia Covid-19 è causata da un virus chiamato "Sindrome Respiratoria Acuta Grave-CoronaVirus-2" (SARS-CoV-2) dall’International Committee on Taxonomy of Viruses (ICTV), organismo che si occupa della designazione e della denominazione dei virus (ovvero specie, genere, famiglia, ecc.) ed appartiene alla famiglia dei coronavirus (CoV) virus respiratori che possono causare malattie da lievi a moderate, dal comune raffreddore a sindromi respiratorie come la MERS (sindrome respiratoria mediorientale, Middle East respiratory syndrome) e la SARS (sindrome respiratoria acuta grave, Severe acute respiratory syndrome).


            Data ultima verifica: 7 marzo 2022

            Fake: il responsabile di Covid-19 non è un virus ma è un batterio

            ARGOMENTI: Virus



            Pagina  1  di  1




            .