Home / Fake News

Fake News

Bufale e disinformazione sono molto pericolose quando riguardano la salute e spesso non è facile distinguerle tra milioni di informazioni. In queste pagine facciamo chiarezza sulle fake news più diffuse, smentendole alla luce delle evidenze disponibili.

Tutte le informazioni sono verificate dagli esperti del ministero della Salute e/o dell’Istituto superiore di sanità e sono basate su evidenze scientifiche, normative, documentazioni nazionali e internazionali disponibili alla data di pubblicazione di ogni notizia.

Ricerca per argomenti


Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

    Seleziona l'argomento per saperne di più

      Seleziona l'argomento per saperne di più

      Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        • Naso

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

            Seleziona l'argomento per saperne di più

            Seleziona l'argomento per saperne di più

            • Yoga

            Seleziona l'argomento per saperne di più


            Affermazione falsa

            Prima di vaccinarmi contro il Covid-19 devo fare il test sul sangue per essere sicuro di non avere già gli anticorpi


            Affermazione vera

            Allo stato attuale non è indicato fare test sierologici (test sul sangue) per rilevare la presenza di anticorpi contro Sars-CoV-2 prima di sottoporsi alla vaccinazione. I vaccini sono, infatti, indicati anche per le persone che hanno già contratto il Covid-19 e che, dunque, hanno sviluppato anticorpi.

            Per saperne di più: Circolare ministero della Salute 3 marzo 2021


            Data ultima verifica: 20 luglio 2021





            Affermazione falsa

            Le mascherine non proteggono dalle nuove varianti del virus


            Affermazione vera

            L'uso della mascherina contrasta la diffusione delle varianti del virus. Le mascherine proteggono in base alla loro capacità di filtraggio e non ci sono attualmente evidenze che le varianti del virus SARS-CoV-2 abbiano una diversa modalità di trasmissione.



            Data ultima verifica: 20 luglio 2021

            mascherine e varianti del virus

            ARGOMENTI: Coronavirus



            Affermazione falsa

            Il nuovo coronavirus è già mutato quindi i vaccini autorizzati non servono a niente


            Affermazione vera

            Gli studi in corso indicano la protezione contro la maggior parte delle varianti del virus dopo il completamento del ciclo vaccinale (prima e seconda dose, ovvero singola dose fatta preferibilmente entro sei mesi dall’infezione e non oltre 12 mesi dalla guarigione) anche se, verso alcune di queste, l’efficacia della protezione può essere più bassa.


            Data ultima verifica: 20 luglio 2021

            Vaccini anti Covid-19




            Affermazione falsa

            Il vaccino è inutile perché l'immunità dura poche settimane


            Affermazione vera

            I dati provenienti dalle sperimentazioni indicano che i vaccini inducono una protezione che dura diversi mesi. Molti studi sono in corso per avere certezza sulla durata di tale protezione e sapere se sarà necessario o meno effettuare dei richiami come accade per altre vaccinazioni.


            Data ultima verifica: 20 luglio 2021

            Vaccini anti Covid-19




            Affermazione falsa

            Se mi faccio il vaccino anti-SARS-CoV2/COVID19 sono immediatamente protetto dalla malattia 


            Affermazione vera

            L'azione dei vaccini necessita di un certo periodo di tempo per svolgersi pienamente e fornire la protezione nei confronti del virus.

            Gli studi clinici hanno evidenziato un'efficacia protettiva del vaccino anti-COVID19 Comirnaty (Pfizer-BioNTech), attualmente in somministrazione, pari al 95% dopo una settimana dall'inoculazione della seconda dose. 

            Per quanto riguarda il vaccino SpikeVax (Moderna), autorizzato dall'Aifa il 7 gennaio 2021, l’immunità si considera pienamente acquisita a partire da due settimane dopo l'inoculazione della seconda dose.

            Per il vaccino Vaxzevria (AstraZeneca) gli studi clinici hanno dimostrato la massima efficacia dopo 15 giorni dalla seconda dose.

            Già dopo la prima dose i vaccini offrono un'efficace protezione rispetto allo sviluppo di patologia COVID-19 grave in un’elevata percentuale di casi, anche se questa non è immediata dopo l'inoculazione del vaccino, ma si sviluppa progressivamente dopo almeno 7-14 giorni dall'iniezione. La seconda dose del vaccino ha il compito di rinforzare la protezione e renderla più prolungata. Nelle ultime settimane l’emersione di varianti caratterizzate da una maggiore trasmissibilità e/o da un effetto di “immune escape” rendono particolarmente importante completare il ciclo vaccinale con due dosi.

            Per quanto riguarda il vaccino monodose Janssen (Johnson & Johnson), gli studi di autorizzazione hanno mostrato che nelle forme gravi arriva fino al 77% dopo 14 giorni dalla somministrazione e all’85% dopo 28 giorni dalla somministrazione.

            Ad ogni modo, anche dopo essersi vaccinati è importante continuare a prestare attenzione alle regole di prevenzione anti-COVID19 (utilizzo della mascherina, distanziamento fisico, lavaggio frequente delle mani e areazione dei locali).


            Data ultima verifica: 20 luglio 2021

            vaccino anticovid




            Affermazione falsa

            In Italia è stata scoperta la cura contro Covid-19


            Affermazione vera

            Allo stato attuale non esistono terapie di comprovata efficacia contro Covid-19. Sono in corso diverse sperimentazioni cliniche per il trattamento della malattia Covid-19. L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) fornisce sul proprio sito informazioni riguardo i farmaci per i quali sono state approvate e avviate le sperimentazioni, condotte sotto stretto controllo medico e aggiornamenti sui farmaci utilizzati al di fuori delle sperimentazioni cliniche. Tali farmaci, che sono commercializzati per altre indicazioni, vengono resi disponibili ai pazienti, pur in assenza di indicazione terapeutica specifica per il Covid-19, sulla base di evidenze scientifiche spesso limitate. Pertanto, in considerazione dell’alto livello di incertezza con cui queste terapie sono messe a disposizione e del particolare stato di emergenza rispetto ad una malattia ancora per molti aspetti sconosciuta, l’AIFA aggiorna continuamente le informazioni relative alle prove di efficacia e sicurezza a mano a mano disponibili.

            I farmaci utilizzabili per il trattamento della malattia COVID-19 sono consultabili nella pagina dedicata del sito dell'Aifa.


            Data ultima verifica: 19 luglio 2021

            Fake :In Italia è stata scoperta la cura contro Covid-19

            ARGOMENTI: Cure primarie



            Affermazione falsa

            Se mi metto due o tre mascherine una sull’altra sono più protetto dal nuovo coronavirus 


            Affermazione vera

            Indossare più mascherine sovrapposte non è necessario. Le mascherine aiutano a limitare la diffusione del virus ma il loro utilizzo deve essere adottato in aggiunta ad altre misure di prevenzione, quali igiene respiratoria, lavaggio delle mani e rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro. 


            Data ultima verifica: 19 luglio 2021

            Fake: mettersi la doppia mascherina non protegge dal nuovo coronavirus

            ARGOMENTI: Mascherine



            Affermazione falsa

            In Italia i vaccini contro il nuovo coronavirus non arriveranno perché non sono stati acquistati né opzionati


            Affermazione vera

            L'Italia è stata tra le prime nazioni al mondo a stipulare accordi per l'acquisto dei vaccini contro il virus SARS-CoV-2, condizionato all'approvazione da parte dell'Agenzia Europea del Farmaco (EMA). Insieme a Francia, Germania ed Olanda è stata tra i primi Paesi a firmare tutti i contratti formalizzati dall'Unione Europea per l'acquisizione di vaccini. Questo consentirà la disponibilità per l'Italia di tutti i vaccini autorizzati dall'EMA. Attualmente sono stati autorizzati da EMA e AIFA il vaccino Comirnaty prodotto da Pfizer e BioNTech, il vaccino Moderna, prodotto da Moderna Biotech Spain, il vaccino Vaxzevria prodotto da AstraZeneca e il vaccino Janssen prodotto da Johnson & Johnson.


            Data ultima verifica: 23 marzo 2021

            Vaccini anti Covid-19




            Affermazione falsa

            I vaccini anti Covid-19 sono stati approvati troppo velocemente e quindi non sono sicuri


            Affermazione vera

            I vaccini sono sicuri. Prima di essere autorizzati all'utilizzo dalle autorità competenti devono superare tutte le prove di sicurezza ed efficacia.

            Per saperne di più: domande e risposte Agenzia Italiana del Farmaco


            Data ultima verifica: 27 dicembre 2020

            Vaccini anti Covid-19




            Affermazione falsa

            È inutile farsi fare la vaccinazione anti Covid-19 perché il vaccino non uccide il virus e non blocca l'epidemia


            Affermazione vera

            Il vaccino serve ad attivare i meccanismi di difesa del proprio organismo contro il virus, così in caso di contagio le nostre difese immunitarie sono già pronte a reagire per rendere inefficace il virus. 


            Data ultima verifica: 23 dicembre 2020

            Vaccini anti Covid-19




            Pagina  4  di  8




            .