Home / Fake News

Fake News

Bufale e disinformazione sono molto pericolose quando riguardano la salute e spesso non è facile distinguerle tra milioni di informazioni. In queste pagine facciamo chiarezza sulle fake news più diffuse, smentendole alla luce delle evidenze disponibili.

Tutte le informazioni sono verificate dagli esperti del ministero della Salute e/o dell’Istituto superiore di sanità e sono basate su evidenze scientifiche, normative, documentazioni nazionali e internazionali disponibili alla data di pubblicazione di ogni notizia.

Ricerca per argomenti


Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

Seleziona l'argomento per saperne di più

    Seleziona l'argomento per saperne di più

      Seleziona l'argomento per saperne di più

      Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        • Naso

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

        Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

          Seleziona l'argomento per saperne di più

            Seleziona l'argomento per saperne di più

            Seleziona l'argomento per saperne di più

            • Yoga

            Seleziona l'argomento per saperne di più


            Affermazione falsa

            Applicare la vaselina o altre creme intorno alle narici, intrappola il virus così non entra nel naso


            Affermazione vera

            Non ci sono evidenze che il virus resti intrappolato dalla vaselina. Per evitare il contagio è necessario indossare la mascherina, rispettare le distanze di sicurezza e non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani non lavate o disinfettate.


            Data ultima verifica: 6 aprile 2022

            Fake: la vaselina intrappola il virus

            ARGOMENTI: Vaselina



            Affermazione falsa

            Le mascherine non proteggono dalle nuove varianti del virus


            Affermazione vera

            Le mascherine proteggono in base alla loro capacità di filtraggio. Recenti evidenze mostrano una maggiore trasmissibilità delle nuove varianti dovuta anche alla diffusione aerea (airborne) e non più soltanto alla trasmissione delle droplets. Le mascherine riducono la trasmissione del virus e salvano vite umane. Dovrebbero essere utilizzate in combinazione con altre misure per ridurre la trasmissione di SARS-CoV-2, quali il mantenimento del distanziamento fisico, evitare ambienti chiusi e affollati, garantire una buona ventilazione degli spazi interni, lavarsi le mani regolarmente e coprire con un fazzoletto o con il gomito piegato gli starnuti e la tosse. La chiave per un uso efficace delle mascherine è quella di usarle in modo corretto e coerente.



            Data ultima verifica: 5 aprile 2022

            mascherine e varianti del virus

            ARGOMENTI: Covid-19, Virus



            Affermazione falsa

            Il COVID-19 si trasmette attraverso i rapporti sessuali


            Affermazione vera

            No, non ci sono attualmente evidenze scientifiche che SARS-CoV2 possa essere trasmesso per via sessuale. Durante i rapporti sessuali viene, però, meno il distanziamento interpersonale, aumentando la possibilità di contagio.


            Data ultima verifica: 5 aprile 2022

            Fake: il Covid-19 si prende attraverso i rapporti sessuali

            ARGOMENTI: Contagio, Sesso



            Affermazione falsa

            I bambini non si ammalano di COVID-19, è inutile vaccinarli


            Affermazione vera

            Di COVID-19 si ammalano anche i bambini. I dati attualmente disponibili indicano che circa 6 bambini su 1.000 vengono ricoverati in ospedale e circa 1 su 7.000 in terapia intensiva. Anche nei casi in cui l’infezione decorre in maniera asintomatica, o quasi, non si può escludere la comparsa di complicanze, come la sindrome infiammatoria multisistemica (una malattia rara ma grave che colpisce contemporaneamente molti organi), o l’instaurarsi nel lungo periodo della cosiddetta sindrome da "Long Covid", vale a dire la comparsa di effetti indesiderati che si manifestano a distanza di tempo. (Fonte: Istituto Superiore di Sanità).


            Data ultima verifica: 4 aprile 2022





            Affermazione falsa

            Gli scanner termici rilevano chi è ammalato di Covid-19


            Affermazione vera

            Gli scanner termici, o rilevatori della temperatura corporea a distanza, non possono determinare se una persona è stata contagiata dal nuovo coronavirus. I misuratori di temperatura a distanza vengono impiegati per rilevare una temperatura corporea superiore a 37,5 °C.

            Per approfondire: Sito Oms


            Data ultima verifica: 4 aprile 2022

            Fake: gli scanner termici rilevano chi è ammalato di Covid-19

            ARGOMENTI: Temperatura



            Affermazione falsa

            L’uso delle mascherine chirurgiche provoca intossicazione da anidride carbonica (CO2) e/o carenza di ossigeno


            Affermazione vera

            Non esistono evidenze scientifiche che dimostrino che l'uso prolungato di mascherine possa provocare intossicazione da CO2 o carenza di ossigeno.

            Le mascherine rappresentano un fondamentale strumento per proteggere noi stessi e gli altri dal possibile contagio da SARS-CoV-2, insieme al distanziamento fisico e al lavaggio frequente delle mani.

            Sull’utilizzo della mascherina nei bambini la Società italiana di pediatria ha precisato, inoltre, che “la quantità della propria anidride carbonica respirata da un bambino sano che indossa la mascherina chirurgica è pressoché impercettibile” e che “i bambini sani che indossano la mascherina chirurgica per più ore al giorno non rischiano la carenza di ossigeno né la morte per ipossia”.


            Data ultima verifica: 4 aprile 2022

            Fake : L’uso delle mascherine chirurgiche provoca intossicazione da anidride carbonica

            ARGOMENTI: Mascherine



            Affermazione falsa

            Per proteggermi dal nuovo coronavirus posso lavarmi le mani e/o altre parti del corpo che hanno toccato superfici esterne con la candeggina


            Affermazione vera

            Si raccomanda di non spruzzare o lavare parti del corpo con la candeggina perché l’ipoclorito di sodio può causare irritazioni e danni alla pelle e agli occhi ed esporre al rischio di inalazioni a concentrazioni nocive per la salute. La candeggina va utilizzata nella diluizione adeguata per disinfettare superfici e oggetti, e non la pelle. E’ importante ricordare anche di tenere la candeggina fuori della portata dei bambini.Il modo migliore per proteggersi dal nuovo coronavirus è sempre quello di lavare accuratamente le mani con acqua e sapone, o con soluzioni a base alcolica, e rispettare le distanze di sicurezza.


            Data ultima verifica: 4 aprile 2022

            Fake: per proteggermi dal nuovo coronavirus posso lavarmi le mani con la candeggina

            ARGOMENTI: Igiene



            Affermazione falsa

            Per difendermi dal virus posso andare in farmacia e acquistare i nuovi farmaci sperimentali


            Affermazione vera

            Un farmaco prima di arrivare nelle farmacie deve aver superato diverse fasi di sperimentazione che ne testano l’efficacia e la sicurezza seguendo procedure ben definite. Solo quei farmaci che hanno superato tutte le fasi di sperimentazione ed hanno avuto l’autorizzazione all'immissione in commercio dalle autorità competenti, possono essere disponibili nelle farmacie e acquistati dopo prescrizione medica. Ci sono poi farmaci che sono resi disponibili solo per la somministrazione ospedaliera.

            Alcuni farmaci commercializzati per altre indicazioni, vengono resi disponibili ai pazienti, pur in assenza di indicazione terapeutica specifica per il COVID-19, sulla base di evidenze scientifiche spesso piuttosto limitate. Proprio in considerazione dell’alto livello di incertezza con cui queste terapie sono messe a disposizione e del particolare stato di emergenza rispetto ad una pandemia che stiamo imparando a conoscere giorno per giorno, l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) fornisce sul suo sito informazioni aggiornate sui farmaci utilizzati al di fuori delle sperimentazioni cliniche. Allo stesso modo, vengono individuati i farmaci per cui è bene che l’utilizzo rimanga all’interno di sperimentazioni cliniche controllate.

            Per saperne di più: sito Aifa - aggiornamento sui farmaci utilizzati per il trattamento di Covid-19


            Data ultima verifica: 4 aprile 2022

            Fake: difendersi dal virus basta acquistare farmaci sperimentali

            ARGOMENTI: Farmaci



            Affermazione falsa

            Gli antibiotici sono utili per la prevenzione o il trattamento dell'infezione da nuovo coronavirus 


            Affermazione vera

            Lo strumento principe di prevenzione sono i vaccini. Gli antibiotici non prevengono l’infezione da SARS-CoV-2. Questa classe di farmaci non ha effetti sui virus e quindi neanche sul nuovo coronavirus. Si raccomanda pertanto di evitare l’uso empirico di antibiotici; il loro eventuale utilizzo nei pazienti con infezioni virali è da riservare, su giudizio del medico, esclusivamente ai casi in cui l’infezione batterica sia stata dimostrata da un esame microbiologico e a quelli in cui il quadro clinico ponga il fondato sospetto di una sovrapposizione batterica. Gli antibiotici pertanto non devono essere usati per la prevenzione o il trattamento della malattia COVID-19.


            Data ultima verifica: 4 aprile 2022

            Fake: gli antibiotici prevengono l'infezione




            Affermazione falsa

            Chi ha effettuato il vaccino per la Tubercolosi è immune all’infezione da SARS-CoV-2


            Affermazione vera
            Allo stato attuale non esistono evidenze scientifiche che il vaccino contro la tubercolosi (TBC) possa fornire protezione contro il nuovo coronavirus (SARS-CoV-2).
            Data ultima verifica: 4 aprile 2022

            Fake: il vaccino per la Tubercolosi rende immuni all’infezione da SARS-CoV-2

            ARGOMENTI: Vaccini



            Pagina  3  di  8




            .