sanitario che sta effettuando una vaccinazione

L’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) ha approvato, il 12 marzo, l’utilizzo in Italia del vaccino monodose anti-Covid Johnson&Johnson.
Si tratta della quarta approvazione da parte dell’AIFA dopo i vaccini di Pfizer/BionTech, Moderna e AstraZeneca.

"Ora abbiamo uno strumento in più per combattere il Covid-19 - ha dichiarato il Ministro Roberto Speranza - uno strumento particolarmente utile, perché si tratta del primo vaccino monodose. Manteniamo alta l’attenzione di tutte le istituzioni sanitarie, italiane e internazionali, sulla sicurezza e sulla sorveglianza. Sono i vaccini la chiave più importante per vincere la sfida contro la pandemia".

Il vaccino Johnson&Johnson è destinato alle persone al di sopra dei 18 anni, come da indicazione EMA, e sarà messo a disposizione a carico del SSN.
La Commissione tecnico-scientifica (CTS) dell’Agenzia ha confermato la valutazione dell’EMA sull’efficacia del vaccino che nelle forme gravi arriva fino al 77% dopo 14 giorni dalla somministrazione e all’85% dopo 28 giorni dalla somministrazione.

I dati attualmente disponibili hanno mostrato che nei soggetti over 65 non si è notata alcuna flessione nella efficacia.  Il vaccino Janssen, il quarto approvato, si aggiunge come un’altra utile opzione con un beneficio rilevante nel contrasto alla pandemia. 

Fonte: Comunicato AIFA 12 marzo 2021


Consulta le notizie di Nuovo coronavirus,  le notizie di Vaccinazioni

Vai all' archivio completo delle notizie


Consulta l'area tematica: Nuovo coronavirusVaccinazioni

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 13 marzo 2021, ultimo aggiornamento 13 marzo 2021

Documentazione

Opuscoli e Poster