Pubblicazione: 30 dicembre 2021

Data di scadenza: 19 gennaio 2022

Si rende necessario procedere all’indizione di un apposito interpello per il conferimento delle funzioni di cui al seguente elenco:

Relativamente ai requisiti professionali, si specifica che nel caso in cui sia richiesta conoscenza di una lingua straniera, il candidato è tenuto a presentare certificazione attestante il livello di conoscenza richiesto o in alternativa a dichiararlo riservandosi l’amministrazione, in tale ultima ipotesi, di accertare tale conoscenza attraverso un colloquio.

In detto documento, altresì, sono evidenziati in giallo anche quegli Uffici che – fermo restando il principio generale di cui alla legge 6 novembre 2012, n. 190, secondo il quale le pubbliche amministrazioni assicurano la rotazione dei dirigenti – in base alle disposizioni del Piano triennale per la prevenzione della corruzione, rientrano nel meccanismo di rotazione obbligatoria del personale dirigenziale.

Premesso quanto sopra, si precisa che la presente procedura è destinata ai dirigenti sanitari di ruolo dell’Amministrazione nell’ambito della quale sarà, comunque, assicurata la priorità ai dirigenti sanitari che, già inquadrati nella seconda fascia alla data di entrata in vigore della legge n. 3/2018, beneficiano della clausola di salvaguardia di cui all’art. 17, comma 2, terzo periodo, della medesima legge.

Leggi il bando.


PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE


Differimento termine di scadenza per la presentazione delle candidature

La nota DGPOB 1116 dell’11 gennaio 2022 ha disposto il differimento del termine di scadenza per la presentazione delle domande entro e non oltre le ore 12,00 del 19 gennaio 2022.


I dirigenti sanitari appartenenti ai ruoli del Ministero interessati alla procedura ed in possesso dei requisiti previsti dall’art. 2, comma 1, del decreto interministeriale 9 agosto 2019 possono presentare la propria candidatura entro e non oltre le ore 12,00 del 14 gennaio 2022.

Le domande potranno riguardare fino ad un massimo di tre posizioni indicate in termini di priorità.

L’inoltro dovrà avvenire mediante posta elettronica certificata direttamente alla Direzione generale del personale, dell’organizzazione e del bilancio ad entrambi i seguenti indirizzi di posta elettronica: dgpob@postacert.sanita.it e interpellidgpob@sanita.it utilizzando il modulo elettronico disponibile sulla Intranet e trasmesso per posta elettronica ai dirigenti interessati (allegato 2).

Al riguardo, si precisa che la compilazione del modulo elettronico dovrà avvenire esclusivamente secondo le modalità operative di presentazione delle candidature riportate nel documento esplicativo allegato (allegato.3). 

In alternativa, gli interessati potranno presentare domanda mediante posta elettronica istituzionale ai medesimi indirizzi utilizzando il suddetto modulo elettronico e in tal caso il Ministero declina ogni responsabilità per eventuali disguidi telematici non imputabili a colpa dell’Amministrazione.

  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 30 dicembre 2021