Patologia ortopedica nelle condizioni di fragilità Il documento affronta il tema della fragilità e le sue possibili conseguenze di natura sanitaria, sociale e psicologica per il paziente che può trovarsi, anche improvvisamente, in tale stato psicofisico proponendo un approccio multidimensionale in cui gli ortopedici rivestono un ruolo centrale

A cura di Consiglio Superiore di Sanità - Sezione I

Anno 2021

Abstract

La prevenzione e la promozione della qualità della vita delle persone anziane fragili, in considerazione dell’alto rischio di fratture, rivestono un ruolo fondamentale dato che le fratture da fragilità rappresentano un rilevante problema sanitario in progressivo aumento. È necessario attuare una prevenzione secondaria mirata alle esigenze del paziente mediante un precoce intervento diagnostico e terapeutico per scongiurare un’eventuale successiva frattura, offrendo al paziente la possibilità di recuperare lo stato funzionale e l’autonomia.

Le fratture del femore nel paziente fragile costituiscono un’emergenza di salute pubblica e dovrebbero essere una priorità della programmazione nel SSN. Si raccomanda l’introduzione della “chirurgia precoce” nonché la valutazione della fragilità, con l’obiettivo di migliorare gli aspetti della prevenzione e quelli organizzativi, evitando le condizioni di stress psico-fisico, tipiche delle persone fragili, offrendo i benefici assistenziali sanitari e sociali necessari nella gestione della patologia ortopedica in condizioni di fragilità.

Sul piano operativo viene raccomandata una presa in carico dell’anziano meno incentrata sulla patologia, quanto piuttosto su una prospettiva multidimensionale e integrata, nella quale gli ortopedici rivestono un ruolo centrale, in collaborazione con gli altri specialisti nella prevenzione del primo evento fratturativo e degli eventuali eventi rifratturativi, promuovendo i principi delle buone pratiche cliniche ortogeriatriche.

Download


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 9 marzo 2021 , ultimo aggiornamento 9 settembre 2021

Vai all'archivio completo delle pubblicazioni