Codice Blu: percorso ictus. Strategia, principi attuativi ed analisi dell’impatto socio-economico del percorso ictus in Italia

Il “Codice BLU – Percorso Ictus” traccia innovative linee di indirizzo per l’assistenza dell’Ictus cerebrale in Italia, dalle acuzie alla neuro riabilitazione, sulla base delle nuove evidenze scientifiche e della realtà clinico-organizzativa nazionale

A cura di Consiglio Superiore di Sanità - Sezione I

Anno 2019

Abstract

L’ictus (cerebrale ed emorragico) rappresenta (ictus cerebrale) la seconda causa di morte a livello mondiale e la prima di disabilità nell’adulto in termini di riduzione dell’autosufficienza e di incidenza dei bisogni assistenziali, con un impatto economico stimato nei prossimi anni in un range di 12-30 miliardi di euro.

Il “Codice BLU - Percorso Ictus” traccia linee innovative di indirizzo per l’assistenza dell’ictus cerebrale dall’acuzie alla neuroriabilitazione, sulla base delle nuove evidenze scientifiche e della realtà clinico-organizzativa nazionale, e definisce una serie di indicazioni/raccomandazioni e linee di comportamento condivise, al fine di ottimizzare il percorso clinico e applicare criteri di appropriatezza dell’intervento sanitario, ridurre le conseguenze sanitarie e sociali dell’ictus cerebrale ed offrire un modello di assistenza omogeneo e sicuro a livello nazionale, tenendo in considerazione le differenze socio-demografiche, organizzative ed economiche interregionali e proponendo un nuovo codice di triage: Codice BLU – Percorso Ictus.

Download


  • Condividi
  • Stampa
  • Condividi via email

Data di pubblicazione: 13 marzo 2018 , ultimo aggiornamento 9 settembre 2021

Vai all'archivio completo delle pubblicazioni