Home / Argomenti - Attività fisica e diabete

Attività fisica e diabete


Importanza dell'attività fisica nel controllo del diabete mellito

L'esercizio fisico regolare è un alleato fondamentale nella prevenzione del diabete di tipo 2. Riduce il rischio di sviluppare la malattia, migliorando la sensibilità all'insulina e aiutando a mantenere un peso corporeo nella norma.

Adottare una corretta alimentazione, praticare attività fisica, mantenere un peso ottimale, evitare fumo ed alcol contribuiscono non solo a prevenire l’insorgenza del diabete mellito di tipo 2, ma a gestire entrambi i tipi di diabete e a prevenirne le complicanze, con risultati più duraturi e vantaggiosi rispetto alla sola terapia farmacologica.

Suggerimenti per l’attività fisica

L’OMS raccomanda ai diabetici di tipo 2 la pratica settimanale di attività fisica aerobica per almeno 150-300 minuti a intensità moderata, oppure per almeno 75-150 minuti a intensità vigorosa o combinazioni equivalenti delle due, nonché almeno 2 o più sessioni di esercizi di forza per la maggior parte dei gruppi muscolari svolte in giorni non consecutivi, sottolineando che l’attività fisica riduce la mortalità da malattie cardiovascolari e la progressione della malattia.

Gli adulti diabetici di tipo 2 con un buon controllo glicemico possono praticare in sicurezza molte attività, compresi vari tipi di sport previa idonea valutazione medica, mentre per i pazienti anziani è necessario consigliare esercizi adattati, per tipologia e intensità, a particolari condizioni e limiti oggettivi.

L'attività fisica dovrebbe essere svolta possibilmente ogni giorno, per almeno 20-30 minuti, cercando di evitare due giorni consecutivi di inattività.

Come parte della loro attività fisica settimanale, gli anziani dovrebbero praticare anche un’attività multicomponente (combinazione di attività aerobica, rafforzamento muscolare ed allenamento dell’equilibrio), svolta in un’unica sessione, almeno 3 giorni a settimana, per aumentare le capacità funzionali e ridurre il rischio di cadute accidentali.

Altrettanto importante, ad ogni età, è ridurre la sedentarietà, interrompendo regolarmente (ad esempio, ogni 20-30 minuti) il tempo trascorso in posizione seduta e/o reclinata.

Per quanto riguarda il diabete mellito di tipo 1, l’attività fisica è considerata, insieme alla terapia insulinica e all’alimentazione, una componente importante nella gestione di questo tipo di diabete per tutta la durata della vita.

Un esercizio fisico moderato e costante è sempre consigliato a un bambino o a un ragazzo con diabete mellito di tipo 1. Previa valutazione medica, può essere consigliata anche l’attività fisica intensa o l’attività agonistica.

È sempre opportuno:

  • consultare un medico prima di iniziare un programma di esercizio fisico. Il medico potrà consigliare sull'intensità e sul tipo di attività più adatti al singolo caso
  • fare attenzione all’aumentato rischio dei colpi di calore e mantenersi idratati
  • controllare regolarmente il livello di zucchero nel sangue prima, durante (se l’allenamento è molto lungo) e dopo l'esercizio fisico
  • usare calzature idonee, così da evitare potenziali traumi ai piedi, ricordando di porre attenzione alla possibile comparsa di vesciche, sia prima che dopo aver svolto l’attività.

Per approfondire:



Data di ultimo aggiornamento 28 novembre 2023



Condividi

Tag associati a questa pagina

Argomenti correlati