Home / Argomenti - Assistenza italiani nei Paesi extra UE / Mobilltà sanitaria nei Paesi non in convenzione

Mobilltà sanitaria nei Paesi non in convenzione



Il sistema di Mobilità Internazionale ha lo scopo di tutelare, dal punto di vista dell’assistenza sanitaria, gli assistiti che si spostano, per turismo, lavoro e studio, all'interno dei Paesi con i quali non sono in vigore convenzioni e accordi di sicurezza sociale.

In alcuni Paesi extra UE sono infatti in vigore accordi e convenzioni, ma nella maggior parte dei Paesi non è prevista alcuna forma di tutela da parte del Servizio Sanitario Nazionale (SSN) in caso di temporaneo soggiorno per turismo.

Pertanto prima della partenza per un Paese extra UE si consiglia di verificare l’eventuale presenza di convenzioni che garantiscano anche le cure in caso di temporaneo soggiorno (Paesi in convenzione) o se si rientra tra i soggetti tutelati per motivi di lavoro o di studio (Beneficiari dell'assistenza sanitaria all'estero), in caso contrario si ribadisce che non è prevista alcuna forma di tutela da parte del Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Si evidenzia che è esclusa anche la copertura delle prestazioni di pronto soccorso, quindi si consiglia di provvedere -  prima della partenza -  alla stipula di un’assicurazione sanitaria privata.

Vedi anche




Data di ultimo aggiornamento 1 aprile 2021



Condividi

Tag associati a questa pagina

Argomenti - italiani


.