Ministero della Salute

Piano Nazionale Integrato 2015 - 2018

Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015

Cocciniglia della corteccia del pino marittimo Matsucoccus feytaudi (Ducasse) - Attività di controllo

FONTE: Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

Informazioni

Attività di controllo della cocciniglia della corteccia del pino marittimo Matsucoccus feytaudi (Ducasse) 
(D.M  22/11/1996)

Tipologia dell'attività: 4 c. Controlli ufficiali previsti da norme nazionali e/o comunitarie, diversi dai Piani specifici comunitari con organizzazione e programmazione regionali

 


Autorità Competenti e Laboratori

AC Centrali:

MIPAAF, Servizio fitosanitario centrale (SFC) (art. 49 D.Lgs. n. 214/2005)

Ruoli:

Determinazione degli standard tecnici
Coordinamento, armonizzazione e vigilanza sull’applicazione dei controlli

 

AC Regionali:

Servizi fitosanitari regionali (SFR) dei dipartimenti/direzioni  agricoltura o presso agenzie delle Regioni e Province Autonome (art. 50 D.Lgs. n. 214/2005)

Ruoli:

In caso di  rilevazione di presenza dell'organismo nocivo, individuano i territori interessati e stabiliscono le prescrizioni e gli interventi ritenuti necessari e ne danno comunicazione al SFC;
Effettuano la sorveglianza sull’applicazione delle  disposizioni e le misure tecniche previste
Danno massima divulgazione della pericolosità dell'insetto, della conoscenza dei sintomi e delle tecniche di difesa e  prevenzione;

 


Dettagli attività

Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio

Gli accertamenti sistematici mirano ad  individuare e verificare la presenza e la diffusione del fitomizo sulle popolazioni di pino marittimo presenti nel territorio

 

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)

Sistematica e su segnalazione

 

Luogo e momento del controllo

Pinete con presenza di pino marittimo; in fase di interventi di abbattimento e smaltimento delle piante/materiale legnoso infetto 

 

Metodi e tecniche

Attraverso monitoraggi ed  ispezione sistematica si determinano  eventuali indizi di infestazione  dei vegetali sensibili

 

Modalità rendicontazione, verifica e feedback

La presenza accertata con le ispezioni, riportati su verbali di sopralluogo, vengono comunicati al Servizio Fitosanitario Centrale.

 



Tag associati a questa pagina: Sanità delle piante