Sei in: Home > 3. Organizzazione e gestione dei controlli ufficiali > Sanità delle Piante - Esportazioni > Cold Treatment - Controlli ufficiali previsti dalle norme statunitensi per l’esportazione di frutta (kiwi, agrumi)

Cold Treatment - Controlli ufficiali previsti dalle norme statunitensi per l’esportazione di frutta (kiwi, agrumi)

FONTE: Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

CONTROLLI UFFICIALI PREVISTI PER L’ESPORTAZIONE DI FRUTTA (KIWI, AGRUMI) DALLE NORME STATUNITENSI - COLD TREATMENT

 

Tipologia dell'attività: 4 c. Controlli ufficiali previsti da norme nazionali e/o comunitarie, diversi dai Piani specifici comunitari con organizzazione e programmazione regionali

 


AC Centrali:

MIPAAF, Servizio fitosanitario centrale (SFC) (art. 49 D.Lgs. n. 214/2005)

Ruoli:

- Predisposizione dei corsi di formazione per gli ispettori incaricati
- Comunicazione alle autorità americane (APHIS) degli ispettori abilitati
- Conservazione del Registro Nazionale degli Ispettori fitosanitari

 

AC Regionali:

Servizi fitosanitari regionali (SFR) presso i dipartimenti/direzioni  agricoltura o presso agenzie delle Regioni e Province Autonome (art. 50 D.Lgs. n. 214/2005)

Ruoli:

Effettuazione dei controlli documentali, d’identità e fitosanitari sui vegetali destinati all’esportazione

 

 


Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio

- - - - -

 

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)

Su richiesta degli esportatori nel caso di ogni singola spedizione della frutta regolamentata

 

Luogo e momento del controllo

I controlli vengono effettuati presso i magazzini distribuiti nel territorio regionale dove la frutta viene conservata

 

Metodi e tecniche

L’ispezione comprende diverse fasi:

- controlli in magazzino sullo stato fitosanitario e la temperatura dei frutti
- controlli del container utilizzato per la spedizione, con verifica del funzionamento del computer per la registrazione dei dati, della sua integrità, della taratura di ogni sonda
- controllo del caricamento della frutta e posizionamento delle sonde
- chiusura del container e apposizione dei sigilli
- inserimento dati nel software dedicato americano
- predisposizione del certificato fitosanitario

 

Modalità rendicontazione, verifica e feedback

I dati dei certificati fitosanitari sono conservati presso i SFR che li hanno emessi. La correttezza di tutte le operazioni viene verificata all’arrivo della spedizione negli USA, nel caso di inadempienze le autorità americane trasmettono una notificazione di non conformità, come previsto dall’ISPM 13

 


Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015

Tag associati a questa pagina: Import-export extra UESanità delle piante


Condividi:

  • Facebook