Sei in: Home > 3. Organizzazione e gestione dei controlli ufficiali > Sanità delle Piante - Esportazioni > Esportazione di vegetali e prodotti vegetali - Controlli

Esportazione di vegetali e prodotti vegetali - Controlli

FONTE: Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali

CONTROLLI  ALL’ ESPORTAZIONE DI VEGETALI E PRODOTTI VEGETALI 
(D.Lgs. n. 214/2005, art. 43)

 

Tipologia dell'attività: 4c. Controlli ufficiali previsti da norme nazionali e/o comunitarie, diversi dai Piani specifici comunitari con organizzazione e programmazione regionali

 


AC Centrali:

MIPAAF, Servizio fitosanitario centrale (SFC) (art. 49 D.Lgs. n. 214/2005)

Ruoli:

- Determinazione degli standard tecnici
- Determinazione dei requisiti di professionalità e della dotazione minima delle attrezzature per i controlli
- Conservazione del Registro Nazionale degli Ispettori fitosanitari
- Coordinamento, armonizzazione e vigilanza sull’applicazione dei controlli

 

AC Regionali:

Servizi fitosanitari regionali (SFR) presso i dipartimenti/direzioni  agricoltura o presso agenzie delle Regioni e Province Autonome (art. 50 D.Lgs. n. 214/2005)

Ruoli:

- Effettuazione dei controlli documentali, d’identità e fitosanitari sui vegetali destinati all’esportazione
- Nel caso dai controlli risulti la conformità della merce ai requisiti previsti dalla normativa del paese terzo destinatario, rilascio di un certificato fitosanitario di esportazione o riesportazione conforme alle norme della Convenzione Internazionale per la protezione delle piante e alle esigenze del paese destinatario

 


Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio

I rischi sono valutati in funzione della tipologia dei vegetali e prodotti vegetali e  degli organismi nocivi regolamentati dal paese di destinazione

 

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)

Su richiesta degli esportatori in funzione della normativa del paese destinatario dei vegetali o prodotti vegetali  in esportazione

 

Luogo e momento del controllo

I controlli vengono effettuati presso i magazzini distribuiti nel territorio regionale dove la frutta viene conservata

 

Metodi e tecniche

L’ispezione comprende l’analisi visiva a campione dello stato fitosanitario delle merci in esportazione effettuata in magazzino prima della partenza. Se previsto dalla normativa estera, effettuazione di analisi di laboratorio.

 

Modalità rendicontazione, verifica e feedback

I dati dei certificati fitosanitari di esportazione e riesportazione sono conservati presso i SFR che li hanno emessi. Essi sono riportati su DB regionali e in un DB nazionale (SIAN).

 


Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015

Tag associati a questa pagina: Import-export extra UESanità delle piante


Condividi:

  • Facebook