Sei in: Home > 3. Organizzazione e gestione dei controlli ufficiali > Alimenti - Sicurezza e Nutrizione > Esportazione degli alimenti in USA - Controllo Salmonelle e Listerie

Esportazione degli alimenti in USA - Controllo Salmonelle e Listerie

FONTE: Ministero della Salute

CONTROLLO DI SALMONELLE E LISTERIE PER STABILIMENTI ABILITATI ALL’EXPORT USA

nota Mds DGVA/IX/2162/P del 18/01/2007

Macroarea: ALIMENTI
Settore: Sicurezza e Nutrizione
Tipologia dell'attività: 4b - Attività di controllo ufficiale svolte sull'intero territorio nazionale, diverse dai Piani specifici comunitari, con organizzazione centrale e programmazione regionale

La non equivalenza della normativa statunitense con quella comunitaria, fa sì che i Paesi UE che vogliano esportare negli USA devono applicare presso gli stabilimenti esportatori quanto previsto dal Regolamento americano 9CFR430 in materia di controllo delle salmonelle e delle listerie.

Per adempiere a tale requisito viene predisposto uno specifico Piano di controllo annuale.


AC Centrali:

Ministero della Salute, DGSAN Ufficio IX.

Ruoli:

Predispone il Piano Annuale.

 

AC Regionali:

Uffici Regionali.

Ruoli:

Trasmettono il piano ai Servizi Veterinari delle ASL.

 

AC Locali:

ASL Servizi Veterinari.

Ruoli:

Effettuano i campionamenti negli stabilimenti.

 

 


Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio
Per la ricerca di Listeria, il Regolamento americano 9CFR430 individua diverse categorie di rischio, in base all'alimento prodotto, ai trattamenti effettuati ed al piano HACCP applicato in azienda. La categoria di rischio determina il numero di campioni da prelevare sia in controllo ufficiale sia in autocontrollo da parte della ditta.

Nell’ambito dell’autocontrollo lo stabilimento deve effettuare campionamenti su superfici non a contatto, superfici a contatto (il numero dei campioni dipende dalla categoria di rischio) e su prodotti finiti (la frequenza del campionamento dipende dal tipo di prodotti e dai risultati storici dello stabilimento).

Nell’ambito del controllo ufficiale nello stabilimento il campionamento ufficiale da parte della ASL viene effettuato sui prodotti finiti.

La distribuzione dei campionamenti viene determinata annualmente dal parte Ministero.
Nei prodotti finiti la ricerca di Salmonella, è contestuale a quella di Listeria.

 

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)
Annuale.

 

Luogo e momento del controllo
Nell’impianto; durante l’anno.

 

Metodi e tecniche
campionamento ed analisi, in conformità alle tecniche stabilite dall’FSIS.

 

Provvedimenti sanitari; sanzioni amministrative; sanzioni penali

Le azioni correttive a seguito di positività per presenza di Listeria monocytogenes previste dal Piano di controllo di salmonelle e listerie per stabilimenti abilitati all’export USA sono descritte nella Nota del 3 dicembre 2014

 

Modalità rendicontazione, verifica e feedback
Nel sistema Informativo – SINVSA (da linkare alle pagine del PNI sui sistemi informativi) sono inseriti i risultati sia del controllo ufficiale sia dell'autocontrollo aziendale.

Tali dati vengono verificati dai Servizi Veterinari, dal Ministero della Salute e dalle Autorità Americane (solo dati aggregati).

 


Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015, ultimo aggiornamento 4 febbraio 2015

Tag associati a questa pagina: Import-export extra UESicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook