Sei in: Home > 3. Organizzazione e gestione dei controlli ufficiali > Alimenti - Acque Potabili e Minerali > Acque minerali - Vigilanza sull'utilizzazione e commercio

Acque minerali - Vigilanza sull'utilizzazione e commercio

FONTE: Ministero della Salute

VIGILANZA SULL'UTILIZZAZIONE E COMMERCIO DELLE ACQUE MINERALI RICONOSCIUTE
(D.LGVO 176/2011, normative regionali)

Macroarea: ALIMENTI            
Settore: ACQUE POTABILI E MINERALI
Tipologia dell'attività: 4c - Attività di controllo ufficiale svolte sull'intero territorio nazionale, diverse dai Piani specifici comunitari, con organizzazione e programmazione regionale

 


AC Centrali
Regioni

Ruoli:
La vigilanza sull’utilizzazione e sul commercio delle acque minerali naturali è esercitata dagli organi delle Regioni e delle province autonome di Trento e Bolzano, competenti secondo i rispettivi ordinamenti, dai comuni o loro consorzi, attraverso le unità sanitarie locali (art. 16 del D.Lgvo 176/2011)

AC Locali
ASL e ARPA

Ruoli:
Ispezioni e campionamenti


Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio

- - - - -

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)

- - - - -

Luogo e momento del controllo
Fonte, stabilimento, deposito, distribuzione

Metodi e tecniche
Ispezioni e campionamenti

Modalità rendicontazione, verifica e feedback

- - - - -


Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015

Tag associati a questa pagina: Acque mineraliSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook