Sei in: Home > 2. Autorità competenti e Laboratori Nazionali di Riferimento > B. Laboratori Nazionali di Riferimento > Encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE) - Laboratorio Nazionale di Riferimento e Centro di Referenza Nazionale

Encefalopatie spongiformi trasmissibili (TSE) - Laboratorio Nazionale di Riferimento e Centro di Referenza Nazionale

FONTE: Centri di Referenza Nazionali (CRN), Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

LNR e CRN - Centro per lo studio e le ricerche sulle Encefalopatie degli animali e neuropatologie comparate (C.E.A.)

Sede:
IZS Piemonte Liguria e Valle d’Aosta
Via Bologna 148
Torino

Numero di accreditamento:
0200 Seda A

Responsabile:
Maria Caramelli

Contatti:
Tel:  011 2686296
e-mail: cea@izsto.it

Sito web:
www.izsto.it

Decreto di istituzione del CRN:
Decreto Ministeriale del 3 agosto 1991

Atto di designazione del LNR:
Regolamento CE n 999/2001 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 22 maggio 2001 (allegato X, capitolo A, punto 3);

Riconoscimenti internazionali (FAO, OIE, ecc):
Il CEA ha ottenuto di recente due riconoscimenti in qualità di Laboratori di Riferimento OIE -“Application for designation of OIE Reference Laboratories for Bovine spongiform encephalopathy and for Scrapie”. La designazione ufficiale avverrà nel mese di maggio 2016, durante la Conferenza annuale OIE (lettera prot. EEV/SL35.320 del 14/10/2015).

 



Obiettivi, scopi e finalità del Laboratorio Nazionale di Riferimento/Centro di Referenza Nazionale:
Il CEA si occupa delle Encefalopatie Spongiformi Trasmissibili (EST) sia in qualità di Centro di Referenza Nazionale (CRN) sia di Laboratorio Nazionale di Riferimento (LNR). L’attività del centro è incentrata sulla diagnosi, sullo studio epidemiologico e sulla ricerca scientifica di base e applicata nel settore delle EST: l’encefalopatia spongiforme del bovino (BSE) e quella degli ovi-caprini (scrapie) costituiscono il principale oggetto di studio. In tale ambito il CEA provvede:

  • alla raccolta dei dati epidemiologici statistici relativi  ai  casi clinici degl  animali con manifestazioni neurologiche;
  • fornisce formazione ed informazione agli operatori del settore (servizi veterinari, personale tecnico laboratori);
  • coordina e controlla l'attività diagnostica svolta dai laboratori degli istituti zooprofilattici sperimentali attraverso la verifica dei metodi diagnostici utilizzati, la fornitura ed il controllo dei reagenti diagnostici e l’organizzazione di prove comparative;
  • effettua per conto dell’Unione Europea il controllo dei lotti del test rapido AJ Roboscreen BPrion;
  • garantisce la conferma dei risultati ottenuti nei laboratori diagnostici;
  • provvede  ad  approfondire gli studi e le ricerche sulle malattie con sintomatologia neurologica per quel che concerne gli aspetti  eziopatogenetici, siero  immunologici ed ultrastrutturali delle lesioni encefaliche;
  • collabora con gli organi preposti per l’eventuale predisposizione di piani di profilassi nella lotta contro le malattie con sintomatologia neurologica;
  • provvede al controllo ed alla caratterizzazione del materiale patologico


Il CEA fornisce supporto tecnico-scientifico al Ministero della Salute, alle Regioni e ai laboratori della rete degli Istituti Zooprofilattici in materia di EST. Inoltre collabora con il Centro di referenza comunitario per le EST di Weybridge, con gli altri Centri di referenza europei e Istituti di ricerca nazionali e internazionali.

Nel corso degli ultimi anni l’attività di ricerca da parte dei laboratori del CEA si è focalizzata sullo sviluppo di tecniche analitiche innovative in grado di consentire una diagnosi ante-mortem in ovini e caprini affetti da scrapie.

Il CEA conduce anche studi su diverse malattie neurodegenerative, in particolare la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), la Sclerosi multipla, la malattia di Leigh, la malattia di Alzheimer e l’invecchiamento cerebrale in generale.

Nell’ambito della genetica e dell’epidemiologia della scrapie, il CEA ha partecipato alla stesura del nuovo Decreto sul piano nazionale di selezione genetica negli ovini ed ha risposto alle richieste di parere che riguardavano possibili modifiche della normativa comunitaria sia nella gestione efficace dei focolai di scrapie.

Attività di analisi:
L'elenco delle attività di analisi è riportato in allegato

Le attività relative alla vigilanza, all’organizzazione dei ring test nazionali, al controllo di processo, al controllo di qualità del test rapido per la diagnosi di scrapie, ed al collaudo dei lotti dei lotti dei Kit test rapidi per la diagnosi di BSE all’interno dell’UE sono gestite in base alle seguenti procedure:

  • PGS 20DG003.4.0 – Vigilanza dei laboratori Test Rapidi Nazionali”
  • PGA 20DG004.4.1 “ORGANIZZAZIONE DI PROVE VALUTATIVE INTERLABORATORIO SS LABORATORIO DIAGNSI TSE”
  • POS 10DG128.3.0 - “PREPARAZIONE DEI CAMPIONI PER IL RING TEST NAZIONALE PER I TEST RAPIDI BSE E SCRAPIE”
  • POS 10DG200.0.0 - “PREPARAZIONE DEI CAMPIONI RING TEST NAZIONALE TEST RIDASCEREEN RISK MATERIAL 10/5”
  • POS 10DG168.01.01 – “CONTROLLI INTERNI DI PROCESSO TEST RAPIDO IDEXX KERDCHECK BSE-SCRAPIE ANTIGEN KIT”
  • POS 10DG151.0.4 – “CONTROLLO QUALITà TEST RAPIDO IDEXX HERDCHECK BSE-SCRAPIE ANTIGEN KIT PER LA DIAGNOSI SI SCRAPIE”
  • PGS 20DG005.1.0  – “Collaudo dei lotti dei Kit Test Rapidi per la diagnosi di BSE all’interno dell’Unione Europea”

 
Modalità di pianificazione e organizzazione delle prove interlaboratorio e di confronto:

  • LABORATORIO DIAGNOSI TSE- SC ISTOPATOLOGIA E TEST RAPIDI (ATTIVITA’ ESPLETATE IN FUNZIONE CEA).
    Le prove di confronto sono pianificate e gestite in conformità alla PGS 20DG004.04.01, in numero di 1 all’anno per il test rapido per BSE, per il test rapido scrapie e per il test Ridascreen Risk Material 10/5 per la ricerca di marker di presenza di Sistema Nervoso Centrale nelle carni.
    I campioni vengono preparati secondo le modalità descritte nelle procedure: POS 10DG128.3.0 e  POS 10DG200.0.0.
    Il laboratorio annualmente partecipa ai circuiti interlaboratorio organizzati dal Animal  and Plant Health Agency (APHA, Weybridge, UK) per i Centri di Referenza Europei in merito alle procedure per i test rapidi per le EST (POS 10DG111.3.0).
  • LABORATORIO DI NEUROPATOLOGIA - SC NEUROSCIENZE CON ANNESSO CEA
    Il Laboratorio di Neuropatologia ha organizzato per gli anni 2015-2016 un ring test interlaboratorio tra gli IIZZSS italiani per la metodica immunoistochimica per la diagnosi delle EST (POS 10DG007).
    ll laboratorio annualmente partecipa ai circuiti interlaboratorio organizzati dal Animal and Plant Health Agency (APHA, Weybridge, UK) per i Centri di Referenza Europei in merito alle procedure di conferma per le EST  (POS 10DG003- POS10DG004- POS10DG007).
  • LABORATORIO DI GENETICA E IMMUNOBIOCHIMICA – SC NEUROSCIENZE CON  ANNESSO CEA
    ll laboratorio annualmente partecipa ai circuiti interlaboratorio organizzati dal Animal and Plant Health Agency (APHA, Weybridge, UK) per i Centri di Referenza Europei in merito alle procedure di conferma per le EST  (POS 10DG019 - POS 10DG027).
    Il laboratorio di genetica partecipa al circuito interlaboratorio genotipizzazione ovini per il Piano di Selezione Genetica, organizzato dall’Istituto Superiore di Sanità (POS 10DG045, 10DG046, 10DG095).


Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015, ultimo aggiornamento 22 luglio 2016

Tag associati a questa pagina: RuminantiSicurezza alimentareZoonosi


Condividi:

  • Facebook