Sei in: Home > 2. Autorità competenti e Laboratori Nazionali di Riferimento > B. Laboratori Nazionali di Riferimento > Campylobacter - Laboratorio Nazionale di Riferimento

Campylobacter - Laboratorio Nazionale di Riferimento

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

LNR per Campylobacter

Sede:
Istituto Zooprofilattico dell’Abruzzo e del Molise “G. Caporale”
Via Campo Boario
64100 Teramo

Numero di accreditamento:
0111

Responsabile
Elisabetta Di Giannatale

Contatti:
Tel: 0861 332464
Tel: 0861 332461
e-mail: e.digiannatale@izs.it

Sito web:
www.izs.it

Atto di designazione del LNR ai sensi del Reg. (CE) n.882/2004, art. 33:
designato dal Ministero della Salute, con nota del 7 marzo 2007.

 



Obiettivi, scopi e finalità del Laboratorio Nazionale di Riferimento:

  • Collaborare con il Laboratorio comunitario di riferimento per Campylobacter (EU-RLC; National Veterinary Institute (SVA), Uppsala);
  • coordinare nella propria sfera di competenza le attività dei Laboratori nazionali ufficiali;
  • organizzare circuiti interlaboratorio tra i Laboratori nazionali ufficiali e assicurare un adeguato follow-up dei test comparativi effettuati;
  • assicurare la trasmissione al Ministero della Salute e ai Laboratori nazionali ufficiali delle indicazioni tecnico-scientifiche fornite dal Laboratorio comunitario di riferimento;
  • assicurare assistenza scientifica e tecnica al Ministero della Salute per l'attuazione di piani di controllo;
  • organizzare il workshop annuale e redigere il rapporto annuale sulle attività svolte da fornire al Ministero della Salute.


Attività di analisi:
L'elenco delle attività di analisi è riportato in allegato

I metodi di isolamento, numerazione, identificazione dei ceppi con PCR multiplex, la sierotipizzazione di Campylobacter jejuni, la caratterizzazione tramite PFGE, la determinazione del profilo di resistenza, sono validati e accreditati.

La competenza tecnica del personale che opera nel LNR  è garantita dalla partecipazione regolare alle attività di formazione e addestramento, contenute nel piano aziendale di formazione od organizzate all’esterno. Il personale partecipa, inoltre, alle attività di formazione svolte dall’EU-RL.

Modalità di pianificazione e organizzazione delle prove interlaboratorio e di confronto:
Il Laboratorio dal 2011 organizza ogni anno specifici circuiti interlaboratorio con l’obiettivo di monitorare il livello di competenza tecnica dei laboratori ufficiali presenti su territorio nazionale. I circuiti sono due, uno per la ricerca di Campylobacter da matrici animali e uno per la ricerca/numerazione di Campylobacter da matrici alimentari. Il protocollo di preparazione dei campioni e il report dei risultati finali sono reperibili su: www.izs.it. Prove interlaboratorio.

I circuiti a cui il LNRC partecipa annualmente ai circuiti interlaboratorio per la ricerca e numerazione di Campylobacter da matrici alimentari organizzati dal QMS (Microbiology Scheme) (LGC, UK) e a quelli organizzati  dal Laboratorio Comunitario di Riferimento per Campylobacter (EU-RL Svezia). Questi ultimi riguardano l’isolamento di Campylobacter spp. da matrici animali ( boot-socks, tonsille cecali);  isolamento di Campylobacter spp. da alimenti (latte,carne di pollo); numerazione di Campylobacter spp. carne di pollo;  identificazione di Campylobacter spp. tramite PCR .


Data di pubblicazione: 1 gennaio 2015, ultimo aggiornamento 22 luglio 2016

Tag associati a questa pagina: Sicurezza alimentareZoonosi


Condividi:

  • Facebook


Vedi anche