Sei in: Home > Appendice - Sezioni regionali > Provincia Autonoma di Bolzano > Diarrea virale bovina/mucosal disease (BVD/MD) - Piano regionale di eradicazione

Diarrea virale bovina/mucosal disease (BVD/MD) - Piano regionale di eradicazione

FONTE: P. A. Bolzano

Macroarea:

Sanità animale

Tipologia dell'attività: 5 - Attività di controllo ufficiale a carattere regionale

Normativa di riferimento:
Decreto del Direttore del Servizio veterinario provinciale (DDSVP) n. 31.12/344185 del 10.06.2014




AC Regionali:
Provincia autonoma di Bolzano, Servizio veterinario provinciale

Ruoli:
Programmazione, coordinamento, implementazione, monitoraggio e verifica dell’attività

AC Locali:
Azienda Sanitaria dell’Alto Adige, Servizio veterinario aziendale

Ruoli:
Attività di promozione del piano, monitoraggio e verifica dell’attività, controlli negli allevamenti

Laboratori:
Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie (IZSVe), sede distaccata di Bolzano

Ruoli:
Esecuzione delle analisi richieste e consulenza tecnica


Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio
Il piano viene implementato secondo quanto stabilito dal DDSVP n. 31.12/344185 del 10.06.2014

Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)
Dal 1° aprile 2005 i vitelli neo-nati vengono controllati a tappeto relativamente alla BVD mediante il prelievo di un campione di cartilagine auricolare delle dimensioni di 3 mm. I marcatori prelevano i campioni dai vitelli al momento dell’apposizione della marca auricolare, entro le prime tre settimane di vita degli animali. Questa procedura consente di allontanare dall’azienda, poco tempo dopo la nascita, eventuali eliminatori del virus della BVD (PI) ed evitare quindi che gli stessi costituiscano un pericolo di contagio per gli altri animali ivi presenti. I bovini positivi per il virus BVD (PI) vengono di regola immediatamente condotti alla macellazione.

Luogo e momento del controllo
In azienda, nell’ambito dell’identificazione dell’animale entro i primi 20 giorni dalla nascita, o prima che lasci l’azienda

Metodi e tecniche
Prelievi sierologici ed indagini diagnostiche con i seguenti test: ELISA Ac (siero), ELISA Ag (siero, derma), PCR (siero, organi, derma)

Provvedimenti sanitari; sanzioni amministrative; sanzioni penali
Secondo il DDSVP n. 31.12/344185 del 10.06.2014 gli animali considerati positivi devono essere macellati. L’azienda è sottoposta a restrizioni per la movimentazione di bovini per la durata di un anno.

Salvo che il fatto non costituisca reato, le violazioni sono punite ai sensi dell’articolo 4, comma 6 della legge provinciale 12 gennaio 1983, n. 3 e successive modifiche con una sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 305,00 a Euro 3.045,00

Modalità rendicontazione, verifica e feedback
L’IZSVe invia quotidianamente i dati delle analisi alla Banca Dati Provinciale (BDR)


Data di pubblicazione: 18 luglio 2016, ultimo aggiornamento 18 luglio 2016

Tag associati a questa pagina: Malattie degli animaliRuminanti


Condividi:

  • Facebook