Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio
Ministero della Salute
Cerca 


Piano Nazionale Integrato 2011-2014

A cura di:
Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Web editing:
M. DE MARTINO



Cap. 3C - Importazioni di Animali Vivi da Paesi Terzi

Data di aggiornamento: 5 marzo 2014

Controlli Veterinari Su Animali Vivi, Sperma, Embrioni E Ovuli Provenienti Dai Paesi Terzi
(Dlgs 93\193 ; Dir. 91/496/CEE ; Dir. 92/65/CEE ; Dlgs 633\96 ; Dir 2004/68CE ; Dlgs 47/2007 ;  Dec. 97/794/CE)

Tipologia: 4a - Controlli ufficiali previsti da norme nazionali e/o comunitarie, diversi dai Piani specifici comunitari, con organizzazione e programmazione centrali;

Autorità competentiRuoli

AC Centrale: Ministero della salute

- Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari

- Ufficio VIII

Coordinamento delle attività di controllo dei PIF previste dalla normativa comunitaria e nazionale vigente.
AC Ministero della salute - Posti di ispezione frontalieri ( PIF).  Controlli sanitari in frontiera su tutte le partite di animali vivi , sperma , embrioni e ovuli presentate per le importazioni nel territorio comunitario; rilascio del documento di autorizzazione all’importazione in caso di ammissione o predisposizione del respingimento degli animali vivi, , sperma , embrioni e ovuli in caso di non conformità alla normativa comunitaria e nazionale. 
AC Locali: Aziende sanitarie locali - Servizi veterinari .

Le Aziende sanitarie locali- Servizi veterinari - competenti sulla struttura di prima destinazione degli animali, sperma,embrioni e ovuli importati sono informati dal Posto di ispezione frontaliero - attraverso il sistema informativo TRACES - dell’autorizzazione per l’importazione .   

In caso di importazione controllata o sotto vincolo sanitario stabilito dal Posto di ispezione frontaliera le Aziende sanitarie locali- Servizi veterinari- assicurano la vigilanza ufficiale a destino e gli eventuali interventi finalizzati allo scioglimento del vincolo.

 

Altre AutoritàRuoli
Agenzia delle Dogane

Cooperazione a livello centrale e periferico per garantire che le partite soggette ai controlli veterinari siano sottoposte ai controlli sanitari previsti dalla normativa comunitaria e nazionale prima di essere immesse in libera pratica nel territorio dell’UE.

Cooperazione nelle azioni di contrasto alle importazioni clandestine. 

 

Dettagli dell'Attività
Categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischioControlli sistematici da parte dei Posti di ispezione frontalieri su tutte le partite presentate per le importazioni.
Frequenza (o criteri per stabilire frequenza)Sistematicità dei controlli da parte dei Posti di ispezione frontalieri.
Luogo e momento del controllo

- Luogo : Posti di ispezione frontalieri abilitati per l’importazione della specifica categoria merceologica ;

- Momento : Prima dell’ eventuale immissione in libera pratica della partita di animali vivi, sperma, embrioni  e ovuli. 

Metodi e tecniche

Ispezione al fine di verificare che le condizioni di salute e di benessere degli animali siano conformi alle prescrizioni di legge.

Quarantene e campionamenti per analisi; ossia  il prelievo di campioni  per verificare, mediante analisi di laboratorio , la conformità degli animali e dello sperma, embrioni e ovuli alla normativa in materia di sanità animale. 

Provvedimenti sanitari; sanzioni amministrative

Provvedimenti sanitari: respingimento, macellazione, eutanasia, quarantena, distruzione;

sanzioni amministrative :

articolo 17 del decreto legislativo 93\1993;

articolo 10 del decreto legislativo 31 gennaio 2007, n. 47;

articolo 20, comma 2, lettera a) per gli articoli 18, comma 1, e 19 del decreto legislativo 12 novembre 1996. n. 633;

Legge 4 novembre 2010, n. 201. articolo 5. 

modalità rendicontazione, verifica e feedbackSistema informativo comunitario : TRACES




Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589