Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio
Ministero della Salute
Cerca 


Piano Nazionale Integrato 2011-2014

A cura di:
Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Web editing:
M. DE MARTINO



Cap. 3A - Qualità Merceologica - Carni e prodotti a base di carne

Data di aggiornamento: 16 dicembre 2010

CONTROLLI SULLE CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE CARNI E PRODOTTI A BASE DI CARNE
(Legge 4 luglio 1985, n. 343; Reg. (CE) n. 1760/2000; Reg. (CE) n. 1825/2000; D.M. 30 agosto 2000; D.M. 18 luglio 2002; D.lgs. 29 gennaio 2004, n. 58; D.M. 29 luglio 2004; D.M. 25 febbraio 2005; Reg. (CE) n. 1234/2007; Reg. (CE) n. 543/2008; Reg. (CE) n. 566/2008; D. M. 8 agosto 2008)

Macroarea: ALIMENTI            
Settore: Qualita’ merceologica (compresa etichettatura e tracciabilità)
Tipologia dell'attività: 4a - Attività di controllo ufficiale svolte sull'intero territorio nazionale, diverse dai Piani specifici comunitari, con organizzazione e programmazione centrali

Autorità competentiruoli
AC Centrale: MIPAAF –Ministero Politiche Agricole Alimentari e Forestali. 
Dipartimento dell’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressione delle frodi (ICQRF)
Organo Tecnico del MiPAAF incaricato di effettuare Controlli sulle caratteristiche merceologiche dei prodotti agroalimentari e dei mezzi tecnici di produzione


dettagli dell'attività
categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischioSulla base dell’esperienza pregressa dei controlli (controlli effettuati negli ultimi tre anni e irregolarità riscontrate). Si individua inizialmente la fase della filiera da sottoporre a controllo (produzione, trasformatore, commerciante grossista, commerciante al dettaglio, importatore, ecc), quindi si scelgono gli operatori da controllare, in base a taluni parametri di rischiosità.
frequenza (o criteri per stabilire frequenza)In base alla numerosità degli operatori di settore
luogo e momento del controlloI controlli vengono effettuati durante tutto l’arco dell’anno nella/e fase/i di filiera individuata sulla base dei rischi.
metodi e tecnicheVisite ispettive e controlli documentali e analitici
modalità rendicontazione, verifica e feedbackRelazioni di monitoraggio dell’attività (mensili, trimestrali, semestrali e annuale).
Verifica dell’attività effettuata sulla base del numero di irregolarità riscontrate, dei sequestri, delle notizie di reato e delle diffide.




Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589