Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio
Ministero della Salute
Cerca 


Piano Nazionale Integrato 2011-2014

A cura di:
Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Web editing:
M. DE MARTINO



Cap. 3A - Sicurezza e Nutrizione - Programma comunitario coordinato residui di antiparassitari in alimenti

Data di aggiornamento: 16 dicembre 2010

PROGRAMMA COMUNITARIO COORDINATO DI CONTROLLO PLURIENNALE DESTINATO A GARANTIRE IL RISPETTO DEI LIMITI MASSIMI E VALUTARE L’ESPOSIZIONE DEI CONSUMATORI AI RESIDUI DI ANTIPARASSITARI SU E NEI PRODOTTI ALIMENTARI DI ORIGINE VEGETALE E ANIMALE
(REGOLAMENTO (CE) N 1213 /2008 E REGOLAMENTO (CE) N 901/2009 )

Macroarea: ALIMENTI
Settore: Sicurezza e Nutrizione
Tipologia dell'attività: 2 - Piani specifici comunitari con programmazione centrale.

Autorità competentiruoli
AC Centrale: Ministero della Salute - DGSAN - Ufficio VIIgestione e programmazione dei controlli
AC Regionali: Assessorati alla Sanita’ delle Regioni e delle Province autonome di Trento e Bolzanogestione e programmazione territoriale dei controlli
AC Locali: Aziende Sanitarie Localicampionamento di alimenti di origine vegetale e animale
Laboratori: ARPA/PMP – IZSanalisi chimiche

 

dettagli dell'attività
categorizzazione degli eventuali rischi e modalità di applicazione delle categorie di rischio / frequenza (o criteri per stabilire frequenza)Durante l’anno deve essere effettuato un numero di controlli stabilito a livello comunitario per ogni Stato Membro (per l’Italia e’ pari a 65).
La ripartizione dei controlli tra le regioni viene effettuata con nota d’indirizzo dal ministero.
luogo e momento del controlloin fase di commercializzazione
metodi e tecnichemonitoraggio mediante campionamento per analisi (in conformità al DM 23.07.2003)
modalità rendicontazione, verifica e feedbackI risultati dei controlli vengono trasmessi al Ministero della Salute - DGSAN - Ufficio VII, entro il 31 marzo dell’anno successivo ai controlli, in formato cartaceo.
L'ufficio VII effettua il monitoraggio degli esiti dei controlli, elabora i dati e li invia all’EFSA e alla Commissione europea.




Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589