Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio
Ministero della Salute
Cerca 


Piano Nazionale Integrato 2011-2014

A cura di:
Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Web editing:
M. DE MARTINO



Cap. 2B - CRN Leucosi Bovina Enzootica

Data di aggiornamento: 16 dicembre 2010

CRN per la Leucosi Bovina Enzootica

IZS Umbria e Marche
Sede Centrale
Perugia

  1. Elenco attività di analisi designate

    ESAMEMETODOPROVA ACCR.
    LEUCOSI BOVINA ENZOOTICAIstologico – PRT.PGDB 009NO
    LEUCOSI BOVINA ENZOOTICAQualitative Polymerase Chain Reaction – PRT.PGVIR 011NO
    LEUCOSI BOVINA ENZOOTICAQuantittative Polymerase Chain Reaction – PRT.PGCEREL 002NO
    LEUCOSI BOVINA ENZOOTICAELISA - CEE 88/406 - D.Lgs. 196 22.05.1999 - DM n.358 02.05.1996 GU n. 160 10.07.1996SI
    LEUCOSI BOVINA ENZOOTICAImmunodiffusione in gel di agar – PRT.PGCEREL 001SI
    LENTIVIRUS DEI PICCOLI RUMINANTIEnzyme-Linked Immunosorbent Assay – PRT.PGCEREL 003NO
    LENTIVIRUS PICCOLI RUMINANTIQualitative Polymerase Chain Reaction – PRT.PGCEREL 035NO

  2. Descrizione dei sistemi di gestione e di controllo della qualità applicati nell’ambito di ciascun CRN.
    L’Istituto sta operando in ottemperanza alla norma Europea UNI CEI EN ISO/IEC 17025 avendo ottenuto l'accreditamento SINAL n. 0217. Per ulteriori informazioni consultare il sito dell’Istituto www.izsum.it.

  3. CRN per lo studio dei Retrovirus correlati alle patologie infettive dei ruminanti.
    Organizzazione del Ring Test nazionale LEB, diagnosi AGID su matrice siero ed ELISA su matrice siero e latte




Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589