Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio
Ministero della Salute
Cerca 


Piano Nazionale Integrato 2011-2014

A cura di:
Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Web editing:
M. DE MARTINO



Cap. 2B - LNR Malattia Vescicolare dei Suini

Data di aggiornamento: 12 giugno 2014

LNR per la Malattia Vescicolare dei Suini
Centro di referenza nazionale per l’afta epizootica e le malattie vescicolari - Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia ed Emilia Romagna
Via Bianchi, 9, 25124 Brescia

Il LNR per la Malattia Vescicolare del Suino è inserito nel Centro Nazionale di Referenza per le Malattie Vescicolari (CERVES).

 

1. ELENCO ATTIVITA’ DI ANALISI

PROVENORMA/ALTRO METODOPROVA ACCREDITATA

METODO NORMATO DI PROVA PER LA RICERCA DI ANTICORPI VERSO LA MALATTIA VESCICOLARE DEL SUINO TRAMITE ELISA COMPETITIVA.

(Test sviluppato e validato dal LNR e riconosciuto come test ufficiale OIE)

OIE Manual of diagnostic tests and vaccines for terrestrial animals, ed 2013, vers. Adopted  May 2013, cap 2.8.9., B.2.bSI
METODO DI PROVA NORMATO PER LA RICERCA DI ANTICORPI VERSO LA MALATTIA VESCICOLARE DEL SUINO TRAMITE SIERONEUTRALIZZAZIONE.OIE Manual of diagnostic tests and vaccines for terrestrial animals, ed 2013, vers. adopted May 2013, cap 2.8.9, B.2.aSI
METODO INTERNO DI PROVA PER LA RICERCA DI ANTICORPI DI CLASSE IGG E IGM ANTI-MVS TRAMITE ELISA TRAPPING ISOTIPO-SPECIFICA.Metodo interno codificatoNO
METODO NORMATO DI PROVA PER LA RICERCA DEL VIRUS DELLA MALATTIA VESCICOLARE DEL SUINO TRAMITE ISOLAMENTO IN COLTURE CELLULARI .OIE Manual of diagnostic tests and vaccines for terrestrial animals, ed 2013, vers. adopted May 2013, cap 2.8.9, B.1.aSI

METODO DI PROVA NORMATO PER LA RICERCA DEL VIRUS DELLA MALATTIA VESCICOLARE DEL SUINO TRAMITE ELISA.

(Test sviluppato e validato dal LNR e riconosciuto come test ufficiale OIE)

OIE Manual of diagnostic tests and vaccines for terrestrial animals, ed 2013, vers. adopted May 2013, cap 2.8.9., B.1.bSI
METODO DI PROVA NORMATO PER LA RICERCA DEL VIRUS DELLA MALATTIA VESCICOLARE DEL SUINO TRAMITE RT-PCR.OIE Manual of diagnostic tests and vaccines for terrestrial animals, ed 2013, vers. adopted May 2013, cap 2.8.9, B.1.cSI
METODO DI PROVA PER LA RICERCA DEL VIRUS DELLA MALATTIA VESCICOLARE DEL SUINO TRAMITE REALTIME RT-PCR, GENE TARGET 3DMetodo interno in fase di codifica e accreditamentoNO

NOTA: i metodi basati sulla tecnologia  ELISA sono stati sviluppati dal LNR stesso con l’utilizzo di anticorpi monoclonali autoprodotti e soggetti a processo di validazione riconosciuto a livello internazionale; il LNR mantiene anche le capacità di produzione dei reagenti assemblati .

 

2. Sistemi di gestione e controllo della qualità

Il Sistema di gestione, mantenimento e controllo della Qualità in essere presso il LNR per la Malattia Vescicolare del Suino è conforme ai requisiti della ISO17025.

Come tutti i settori dell’Istituto di appartenenza (IZSLER) il Laboratorio è soggetto a verifiche ispettive interne ed esterne con cadenza annuale, dalle quali è emerso un livello di conformità del sistema qualità della Struttura soddisfacente e una partecipazione attiva del personale per il mantenimento dei requisiti richiesti.

L’aggiornamento del personale è svolto regolarmente e le competenze sono mantenute oltre che attraverso un monitoraggio continuo anche mediante un programma di verifiche annuali.

Tutti i Metodi di Prova adottati prevedono l’utilizzo di controlli interni di reazione per la valutazione dell’accuratezza dei risultati analitici. I controlli interni, autoprodotti, sono costruiti per analogia agli standard di riferimento internazionali, ove esistenti, fungendo quindi come standard secondari.

Inoltre, il laboratorio ha introdotto da alcuni anni l’utilizzo di carte di controllo che monitorano il trend e la conformità dei controlli interni e dei parametri di validità delle reazioni nel tempo.

L’affidabilità delle analisi eseguite dal LNR è monitorata anche attraverso la partecipazione ai proficiency test internazionali organizzati dal EURL/World Reference Laboratory (vedi paragrafo successivo).

 

3. Modalità di pianificazione e realizzazione delle prove interlaboratorio e di confronto

Il LNR partecipa con regolarità ai proficiency test internazionali, organizzati con frequenza annuale dal EURL/World Reference Laboratory.

Da alcuni anni il ring test internazionale per afta e malattia vescicolare del suino (MVS) è organizzato in modo congiunto, simulando diversi possibili “casi” individuali e d’allevamento. Questo contempla una diagnosi differenziale, con interpretazione finale sul risultato sia dei singoli campioni che complessivamente sui vari casi. I risultati dei circuiti internazionali interlaboratorio sono presentati e discussi ai meeting annuali degli  “FMD/SVD National Reference Laboratories” e ufficialmente trasmessi ai partecipanti. I proficiency test hanno permesso di verificare la performance e l’affidabilità diagnostica del LNR sull’intero pannello di test diagnostici per Afta e MVS: le performance delle prove effettuate dal LNR sono state sempre soddisfacenti e conformi; il LNR è uno dei pochi laboratori europei in grado di dare risposta a tutte le prove tecniche contemplate in questi Proficiency test.

Inoltre, in ottemperanza ai compiti di Centro di Referenza Nazionale, il LNR organizza con regolarità (in genere frequenza annuale) un Ring Test Nazionale relativo alla prova ELISA competitiva per la ricerca di anticorpi verso la Malattia Vescicolare del Suino, routinariamente eseguita da tutti gli IIZZSS in attuazione del Piano Nazionale di sorveglianza per MVS con reagenti prodotti e distribuiti dal LNR stesso. Il ring test nazionale contempla la partecipazione di 12 Istituti regionali (10 IIZZSS e due sezioni diagnostiche dell’IZSLER, una in Lombardia e una in Emilia Romagna). Ai partecipanti si richiede di eseguire la prova su un pannello di campioni in cieco distribuiti dal LNR, rappresentativi delle varie tipologie reattive riscontrabili in campioni di campo. I risultati vengono elaborati e trasmessi come report ai singoli partecipanti, con indicazioni sulla performance dei laboratori e suggerimenti qualora sia individuata l’opportunità di azioni migliorative.

     





Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589