Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio
Ministero della Salute
Cerca 


Piano Nazionale Integrato 2011-2014

A cura di:
Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Web editing:
M. DE MARTINO



Cap. 2B - LNR Trichinellosi

Data di aggiornamento: 12 giugno 2014

Laboratorio di referenza Oie per la Trichinellosi
Dipartimento Malattie infettive, parassitarie e immunomediate - Istituto Superiore di Sanità
Viale Regina Elena 299, 00161 - Roma
www.iss.it

 

Sistemi di gestione e controllo della qualità

Il LNR per Trichinella è accreditato dal luglio 2006 in conformità alla norma internazionale ISO 17025:2005 dall’ente di accreditamento italiano ACCREDIA (ex SINAL) (numero di accreditamento 689). Le prove sopra riportate sono tutte accreditate

 

Modalità di pianificazione e realizzazione delle prove interlaboratorio e di confronto

  • Il programma delle prove interlaboratorio 2013-2016 prevede la pianificazione di un proficiency test (PT) gratuito per anno che coinvolga una sezione degli IZS per ogni regione.
  • In aggiunta, le sezioni degli IZS e i laboratori operanti presso i macelli interessati a partecipare a proficiency test per Trichinella possono iscriversi sul portale web https://www.iss.it/site/PT_CRLP/login.aspx. La partecipazione a questi PT è a pagamento secondo il tariffario dell’ISS.

La gestione dei PT viene effettuata nell’ambito del sistema di gestione della qualità del LNR in conformità alle norme internazionali che regolano l’organizzazione dei PT (ISO 17043:2010).

Ad ogni laboratorio vengono inviati campioni positivi e negativi costituiti da carne di suino od equino (a secondo della richiesta) macinata (35 g o 100 g) contenente un numero noto di larve di Trichinella. Il responsabile del laboratorio dovrà inserire i risultati sul portale web (https://www.iss.it/site/PT_CRLP/login.aspx) entro la data stabilita dall’organizzatore. Dopo tale data vengono resi accessibili al laboratorio partecipante due certificati: un certificato attestante la corrispondenza tra valore riscontrato e atteso (valutazione qualitativa), espressa in termini di positività o negatività in conformità al Regolamento Europeo 2075/2005; un secondo certificato riportante la corrispondenza del numero di larve reperite rispetto alle larve presenti in ogni campione (valutazione quantitativa). La valutazione quantitativa viene effettuata secondo i seguenti criteri:

  • per campioni contenenti un numero di larve compreso tra 4 e 5, è considerato accettabile il reperimento di almeno 2 larve;
  • per campioni contenenti un numero di larve compreso tra 1 e 3, è considerato accettabile il reperimento di almeno 1 larva.
  • Sovrastima:
  • per campioni contenenti un numero di larve compreso tra 4 e 5, il massimo di sovrastima ammesso è di 2 larve;
  • per campioni contenenti un numero di larve compreso tra 1 e 3, il massimo di sovrastima ammesso è di 1 larva.

Per permettere al laboratorio di monitorare i propri risultati nel tempo e di compararli con quelli degli altri partecipanti, viene riportata la differenza (∆) tra atteso ed osservato.

 

Modalità di invio all’LNR di campioni di tessuto muscolare

I campioni di tessuto muscolare devono essere inviati refrigerati (non congelati) a secco, in un contenitore a chiusura ermetica. Il campione deve essere inviato all’LNR corredato del modulo di richiesta di analisi scaricabile in formato PDF dal sito http://www.iss.it/crlp/index.php?lang=1&id=140&tipo=34

 

Modalità di invio all’LNR delle larve reperite nelle carni per la loro identificazione

Le larve rinvenute nel liquido digestivo devono essere raccolte il prima possibile, utilizzando una pipetta, ed aspirando il minore volume possibile di liquido digestivo; devono essere trasferite in una provetta a fondo conico di volume non superiore ai 2 ml contenente etanolo al 90%. Il campione deve essere inviato all’LNR corredato del modulo di richiesta di analisi scaricabile in formato PDF dal sito http://www.iss.it/crlp/index.php?lang=1&id=140&tipo=34


Formula

Xlab corrisponde al numero di larve reperite dal laboratorio nel campione
Xref corrisponde al numero di larve presenti nel campione
σ corrisponde ad 1/3 dello scarto accettabile tra il numero di larve reperite dal laboratorio ed il numero di larve effettivamente presenti nel campione

Criterio di valutazione:
- per campioni contenenti 10 o più larve, lo Z-score è calcolato con uno scarto accettabile del 30%
- per campioni contenenti 4-9 larve, lo Z-score è calcolato con uno scarto accettabile del 50%
- per campioni contenenti 1-3 larve, lo Z-score non è applicabile, ma viene considerato accettabile il reperimento di almeno 1 larva.
Con valori di z ≤2,0 il risultato del laboratorio è positivo; con valori di 2,0< z <3,0 il risultato deve allertare il laboratorio; con valori di z ≥3,0 il risultato del laboratorio è negativo.






Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589