Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio
Ministero della Salute
Cerca 


Piano Nazionale Integrato 2011-2014

A cura di:
Direzione generale per l'igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione

Web editing:
M. DE MARTINO



Cap. 2B - LNR Stafilococco coagulasi positivo

Data di aggiornamento: 12 giugno 2014

LNR per lo Stafilococco coagulasi positivo, compreso Staphylococcus aureus
Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d'Aosta
Via Bologna, 148, 10154 Torino
www.izsto.it

http://www.izsto.it/index.php/centri-di-eccellenza/102-laboratorio-nazionale-di-riferimento-per-gli-stafilococchi-coagulasi-positivi

 

1.   Elenco delle attività di analisi

Presso il Laboratorio Nazionale di Riferimento (LNR) vengono effettuate le seguenti analisi:

  • Identificazione biochimica di tutti i ceppi di stafilococchi coagulasi positivi isolati dai laboratori Controllo Alimenti provenienti dalla rete degli Istituti Zooprofilattici (II.ZZ.SS.);
  • Multiplex PCR (mPCR) su ceppi di S.aureus inviati dai laboratori della rete degli II.ZZ.SS, al fine di determinare i geni codificanti per enterotossine stafilococciche;
  • Tipizzazione fenotipica mediante biotipizzazione degli isolati nel contesto di Malattie Trasmesse da Alimenti inviati dai laboratori Controllo Alimenti della rete II.ZZ.SS.;
  • Tipizzazione molecolare mediante PFGE degli isolati nel contesto di Malattie Trasmesse da Alimenti inviati dai laboratori Controllo Alimenti della rete II.ZZ.SS.;
  • Tipizzazione molecolare mediante spa-typing degli isolati nel contesto di Malattie Trasmesse da Alimenti inviati dai laboratori Controllo Alimenti della rete II.ZZ.SS., in collaborazione con la SS Genetica e Immunobiochimica dell'IZSPLVA;
  • Determinazione di enterotossine stafilococciche in alimenti campionati in seguito a episodi di malattie alimentari o durante l’esecuzione di piani di controllo ufficiale. Vengono inoltre processati campioni di alimento inviati dai laboratori della rete degli II.ZZ.SS.;
  • Invio degli alimenti risultati positivi per enterotossina stafilococcica, provenienti dai laboratori della rete II.ZZ.SS., per la quantificazione in metodo ELISA all'EU-RL CPS (EU Community Reference Laboratory for Coagulase Positive Staphylococci, including S.aureus AFSSA France);
  • Collaborazione, nel biennio 2012/2013, al gruppo di lavoro per ottemperare al mandato della Commissione Europea per la Normalizzazione (CEN mandate M/381) con l'obiettivo di disporre metodi standardizzati e validati indicati sulla normativa, al fine di sostenere la politica alimentare dell'UE. Allo scopo, il LNR partecipa alle prove di validazione dei kit commerciali, come disposto dall'EU-RL CPS.

2.   Sistemi di gestione e controllo della qualità

Il Laboratorio Nazionale di Riferimento afferisce al Laboratorio Controllo Alimenti il quale è accreditato da ACCREDIA secondo ISO/IEC 17025:2005/Cor 1:2006. Inoltre, le prove per la determinazione di enterotossine stafilococciche da alimenti con metodo ELISA ed ELFA (VIDAS) sono accreditate dal 2008 e regolate da procedure derivanti dal metodo europeo di screening (ESM) “Detection of staphylococcal enterotoxins types SEA to SEE in all types of food matrices" (Version 5, September 2010) messo a punto dall'EU-RL per gli Stafilococchi coagulasi positivi compreso S aureus. Il LNR ha redatto due Procedure Operative Standard (10CA079 “Ricerca enterotossine stafilococciche - metodo ELISA” e 10CA080 “Ricerca enterotossine stafilococciche - metodo ELFA") da utilizzarsi per l'esecuzione delle analisi e ha proceduto con l’invio in forma controllata a tutti i referenti della rete II.ZZ.SS.

Dal 1996 il laboratorio ha accreditato la metodica per il conteggio degli Stafilococchi coagulasi positivi; la metodica attualmente in uso in tutti i laboratori della rete II.ZZ.SS. è la ISO 6888-2: 1999/Amd 1:2003. Inoltre, dal 2013 è accreditata la metodica ISO 6888-3:2003, per ottemperare le esigenze dei controlli ufficiali sui prodotti destinati all’export in Russia (10CA131 – “Stafilococchi coagulasi positivi/mpn (conta) in alimenti destinati al consumo umano, animale e campioni ambientali”).

3.   Modalità di pianificazione e realizzazione delle prove interlaboratorio e di confronto

  • Il Laboratorio Nazionale di Riferimento per gli Stafilococchi coagulasi positivi compreso S.aureus partecipa ogni anno a diversi circuiti interlaboratorio inerenti alle attività svolte: AQUA (per la determinazione di enterotossine stafilococciche in alimenti e da ceppi batterici) e i circuiti organizzati dall'EU-RL CPS (conteggio di Stafilococchi coagulasi positivi e determinazione di enterotossine stafilococciche in alimenti);
  • Annualmente, viene organizzato e distribuito a tutti gli II.ZZ.SS., circuito interlaboratorio per la determinazione di enterotossine stafilococciche in alimenti;
  • Dall’anno 2013 viene organizzato e distribuito a tutti gli II.ZZ.SS. un circuito interlaboratorio per la determinazione dei geni codificanti le tossine stafilococciche mediante mPCR;
  • Il LNR organizza ogni anno il Workshop dei referenti LNR degli II.ZZ.SS. al fine di aggiornare le metodiche, verificare lo stato dell’arte dei vari laboratori, confrontare gli episodi di malattia alimentare da tossine stafilococciche, indagare sulle problematiche tecniche riscontrate dai vari laboratori periferici;

Attività specifiche

  • ·       Presso il LNR sono organizzati corsi “training session” per il personale dei laboratori referenti della rete LNR degli II.ZZ.SS. per la formazione e addestramento relativo alle metodiche ELISA ed ELFA (VIDAS) per la determinazione di enterotossine stafilococciche;
  • ·       Sono inoltre stati attivati corsi pratici per la formazione del personale sulle metodiche Multiplex PCR in ceppi di S.aureus al fine di rilevare la presenza di geni codificanti per enterotossine stafilococciche.




Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589