Menu nascosto all'interno della pagina
Salta la testata inizio inizio
Ministero della Salute
Cerca 

Campagna di comunicazione 2009 "Il fumo uccide: difenditi!"

Renato Pozzetto

Nei paesi industrializzati il fumo rappresenta la prima causa di morte per cancro. Il 25%30% di tutti i decessi causati dal cancro può essere riconducibile al consumo di tabacco.
Solo nel nostro paese si stima che circa 80.0000 decessi l’anno siano attribuibili alle conseguenze dell’abitudine al fumo.
Oggi la comunità scientifica internazionale è unanime nel riconoscere che il fumo di tabacco è la principale causa di morbosità e di mortalità prevenibile.
In Italia attualmente si stimano circa 11,2 milioni di fumatori. Vale a dire il 22,0% dell’intera popolazione. Il tabacco provoca più decessi di alcol, aids, droghe, incidenti stradali, omicidi e suicidi messi insieme.

Una politica efficace di prevenzione nei confronti di uno stile di vita non salutare e che crea una forte dipendenza come il tabagismo, necessita di un azione di informazione e di sensibilizzazione costante e di una strategia di comunicazione di lunga durata.

"Il fumo uccide: difenditi!",

questo lo slogan della Campagna contro il tabagismo 2009,che vede come testimonial il noto e apprezzato attore di cinema e teatro Renato Pozzetto.

Obiettivi
Gli obiettivi della campagna sono costituiti da tre azioni complementari tra loro:

  • Ridurre il numero dei fumatori abituali
  • Tutelare i non fumatori sensibilizzando i fumatori sui danni provocati agli altri
  • Prevenire l’avvicinamento dei giovanissimi al fumo

Strategia
Prende in considerazione sia gli aspetti collegati alla prevenzione dell’iniziazione al fumo dei giovani (i potenziali fumatori di domani) che quelli relativi alla dissuasione all’abitudine al fumo degli adulti (i fumatori attivi).

Target
La popolazione da raggiungere con l’attività di comunicazione è rappresentata soprattutto dai fumatori abituali

Fasi
La campagna di comunicazione è stata realizzata in fasi successive e collegate tra loro che, attraverso tre claim differenti, sensibilizzano i fumatori a smettere di fumare a tutela della propria salute e di quella dei non fumatori.

1. “Il fumo uccide Difenditi” (febbraio – aprile)
2. “Invece di accendere la sigaretta accendi il cervello” (agosto)
3. “A Natale fatti un bel regalo. Smetti di fumare” (Natale)

Strumenti

Spot TV da 30” 
Con il claim “Il fumo uccide. Difenditi!” il noto e apprezzato attore di cinema e teatro Renato Pozzetto porta all’attenzione del target di riferimento - con ironia ma fermezza - alcune delle principali patologie correlate al fumo di tabacco (infarto, tumore, arteriosclerosi etc.). Con garbo ci ricorda anche la tutela della salute dei non fumatori esposti ai danni del fumo passivo. Il contenuto del messaggio promosso è: il fumo danneggia la tua salute e riduce le tue prestazioni fisiche.
Lo spot TV, risultato particolarmente gradito al pubblico secondo i sondaggi post campagna, ha vinto il primo premio nella categoria Comunicazione pubblica dell’edizione 2009 del Concorso nazionale “Aretè”, rassegna annuale che attribuisce riconoscimenti ad aziende, enti e istituzioni che si sono distinte per un’attività di “comunicazione responsabile”, nel rispetto dei valori della correttezza, della trasparenza e della sostenibilità. Motivazione del premio: Messaggio importante ed efficace grazie anche alla scelta simpatica del linguaggio.
Guarda lo spot

Spot radiofonico da 30" 
Lo spot riprende lo stile comunicativo semplice ed ironico già utilizzato nello spot televisivo. Il claim è “Invece di accendere la sigaretta accendi il cervello”. Sono stati registrati tre diversi soggetti come variazioni di uno stesso motivo curato dall’attore comico Renato Pozzetto. Le emittenti radiofoniche sono quasi 100 con oltre 5000 comunicati ed è stata garantita la totale copertura dell’intero territorio nazionale.
Consulta la pianificazione degli spot (pdf, 16 Kb)

Ascolta gli spot radiofonici:

Affissione 
“A Natale fatti un bel regalo. Smetti di fumare” è il claim del messaggio dell’ultima fase della campagna di comunicazione contro il tabagismo 2009.
In occasione del Natale, il testimonial Renato Pozzetto anche questa volta rivolge il suo invito a smettere di fumare. La salute acquistata grazie alla cessazione dall’abitudine del fumo di sigarette diventa così un regalo prezioso per se stessi e tutti quelli che sono esposti ai danni del fumo passivo. La campagna prevede l’affissione su grandi formati nelle maggiori città italiane per un totale di oltre 1.500 impianti a partire dal 15 dicembre per un periodo di due settimane. 

Guarda il manifesto (.pdf, 795 Kb)




Data ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2012


  • Condividi:
  • Aggiungi su Google Bookmark
  • Aggiungi su Live.com
  • Condividi su Facebook
  • Ok Notizie
  • Segnala su LinkedIn
  • Segnala su Del.icio.us
  • Segnala su Technorati
  • Segnala su Digg
  • Virgilio
  • Segnala su Furl
  • Segnala su Twitter
  • Segnala su Friendfeed
  • Segnala su Wikio

Dai il tuo voto a questa pagina    Stelle sensibiliVoto 1 Voto 2Voto 3Voto 4Voto 5




Responsabile - Redazione - Monitoraggio - Note legali - Privacy - Guida - Mappa
Ministero della Salute - Centralino 06.5994.1 - Codice Fiscale 80242250589