Sei in: Home > 1. Attività svolta > Sanità animale

Sanità animale

Nelle seguenti pagine di dettaglio è riportato il patrimonio zootecnico registrato in Anagrafe zootecnica e sono descritte le attività svolte a livello nazionale e in attuazione di programmi regionali in materia di anagrafe zootecnica, malattie degli animali e farmaco veterinario.

Nel 2018 l’Italia ha raggiunto importanti obiettivi campo della salute animale. Con l’avvio dell’iter comunitario di riconoscimento di indennità da Malattia Vescicolare dei Suini della Regione Calabria, una malattia che finora ha pesantemente condizionato l’esportazione di prodotti a base di carne suina, che si concluderà nei primi mesi del 2019, tutta l’Italia sarà riconosciuta come territorio indenne.

Per quanto riguarda la Tubercolosi Bovina e Bufalina, l’applicazione dei piani di controllo ha determinato nel nostro Paese una situazione per la quale la maggior parte delle Regioni o sono ufficialmente indenni o si stanno avviando al raggiungimento di tale qualifica. Nel 2018 Abruzzo, Sardegna, Valle D’Aosta e Molise hanno maturato i requisiti per la richiesta della qualifica di territori ufficialmente indenni.

Vale inoltre la pena di menzionare le due innovazioni informatiche che sono state avviate nel 2018: la “Dichiarazione di provenienza e destinazione degli animali” (modello 4) e la ricetta elettronica veterinaria.

La sostituzione del modello cartaceo della “Dichiarazione di provenienza e destinazione degli animali” con il corrispondente formato elettronico, effettiva dal 2 settembre 2017, facilita il monitoraggio della tracciabilità degli animali e il rispetto delle norme di polizia veterinaria e ingloba anche le informazioni per la catena alimentare (ICA). La ricetta elettronica, divenuta legge del 2017 ed obbligatoria dal 15 aprile 2019, consentirà di conoscere il ciclo di vita di un medicinale veterinario, dalla produzione, alla distribuzione, fino alla somministrazione agli animali, e metterà le autorità competenti nelle condizioni migliori per monitorarne l’uso responsabile, verificare i requisiti di sicurezza alimentare della filiera e contrastare l’antimicrobico resistenza.


Data di pubblicazione: 23 luglio 2019


Condividi:

  • Facebook

Media voti

0

Totale Voti

0