Sei in: Home > 5. Obiettivi del PNI e conclusioni > 5b - Sanità animale > Anagrafe zootecnica - Registrazione e identificazione degli animali

Anagrafe zootecnica - Registrazione e identificazione degli animali

FONTE: Ministero della Salute

Anagrafe zootecnica - Controlli

Capitolo 5b. Analisi Critica e Conclusioni

In generale si ritiene buona l’attività svolta nel corso del 2018, poiché l’esame dei dati rende possibile affermare che negli ultimi anni il sistema dei controlli sia progressivamente migliorato, soprattutto grazie alla predisposizione di procedure uniformi e standardizzate.

La criticità più evidente è legata alla gestione dei registri aziendali e alla notifica degli eventi che in ogni caso non rappresentano non conformità di rischio sanitario rilevante.

Una misura efficace per la riduzione di tali infrazioni può essere rappresentata dalla progressiva informatizzazione di alcuni adempimenti e dei relativi documenti utilizzati per le comunicazioni all’Autorità competente.

Per quanto riguarda l’andamento dei controlli negli ultimi anni, è possibile constatare un lento e graduale miglioramento di tale attività, testimoniato anche dall’incremento delle prescrizioni disposte.

La percentuale minima di aziende da sottoporre a controllo indicata dalle norme di riferimento è stata soddisfatta nelle diverse specie animali considerate, eccezion fatta per gli equidi. In tale specie nel 2018, come per le annualità precedenti, l’attività svolta è insoddisfacente, poiché la percentuale minima di aziende da sottoporre a controllo indicata dalla normativa nazionale (5%) non è stata raggiunta.

Per l’anagrafe degli ovini e caprini persistono alcune criticità tra cui quelle inerenti l’identificazione dei capi, la tenuta dei registri aziendali e le comunicazioni obbligatorie alle Autorità competenti.

Anche per quanto riguarda il settore ovi-caprino, la progressiva informatizzazione degli adempimenti e delle comunicazioni alle AC dovrebbe contribuire a ridurre le carenze di conformità favorendo il miglioramento dell’intero sistema.

Per l’anagrafe dei suini desta qualche perplessità il riscontro di un numero limitato di sanzioni comminate a fronte del numero di infrazioni rilevate.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 23 luglio 2019


Condividi:

  • Facebook