Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3b - Laboratori nazionali di riferimento > Materiali a contatto - ISS

Materiali a contatto - ISS

FONTE: Laboratori Nazionali di Riferimento (LNR)

Laboratorio Nazionale di Riferimento per i Materiali  a Contatto
ISS

  1. Nome della Prova Interlaboratorio: Confronto interlaboratorio per la determinazione della superficie di contatto di guanti monouso in lattice e nitrile.

    Matrici:  Guanti in lattice e nitrile per contatto alimentare
    Luogo e periodo di svolgimento:   aprile 2017- luglio 2018
    Numero e tipo di laboratori partecipanti: 33 laboratori ( 8 Laboratori del SSN per controllo ufficiale prodotti alimentari e 25  Laboratori a partecipazione pubblica o privati, per raggiungere un numero di partecipanti statisticamente valido per una prova  interlaboratorio)
    Follow up:   verifica dei risultati ricevuti dai singoli, distribuito il report con l’elaborazione dei dati. La percentuale di z score nel range -2 

  2. Nome della Prova Interlaboratorio: Test  interlaboratorio su migrazione di oligomeri ciclici  da PET in simulante D1 (etanolo 50%) ( estensione invito  per PT organizzato da EURL JRC ISPRA

    Matrici:  Simulante alimentare etanolo 50%
    Analiti: oligomeri ciclici  da PET
    Luogo e periodo di svolgimento:   maggio –novembre 2018
    Numero e tipo di laboratori partecipanti: 2 laboratori del SSN
    Follow up:   verifica dei risultati ricevuti dai singoli, distribuito il report con l’elaborazione dei dati.
     Si nota che a fronte dell’invito a partecipare inviato ai 12 laboratori pubblici del SSN,solo 2 hanno  partecipato.

  3. Nome della Prova Interlaboratorio:Determination of the mass fraction of total aluminium, nickel, antimony and zinc in food simulant B estensione invito  per PT organizzato da EURL JRC ISPRA

    Matrici:  Simulante alimentare acido acetico 3%
    Analiti:  alluminio, Nichel, Antimonio e Zinco totali
    Luogo e periodo di svolgimento:   marzo –luglio 2018
    Numero e tipo di laboratori partecipanti: 12 laboratori del SSN
    Follow up:   verifica dei risultati ricevuti dai singoli, distribuito il report con l’elaborazione dei dati.
     Si nota che a fronte dell’invito a partecipare inviato ai 12 laboratori pubblici del SSN,  tutti i 12 hanno  partecipato. 

Valutazione complessiva

Si è notato che i partecipanti dei laboratori pubblici, quando hanno aderito, hanno sempre mostrato una ottima performance, ma hanno dato scarsa adesione ad un PT  ( gratuito) che richiedeva una determinazione analitica con metodiche HPLC.  Ciò evidenzia la difficoltà di alcuni laboratori di  gestire contemporaneamente metodiche diverse o analiti particolari ( es oligomeri) nel settore dei materiali a contatto con alimenti. Il margine di miglioramento sul quale si intende intervenire è la familiarizzazione  a prove  analitiche di maggior complessità rispetto a test di migrazione globale o misure di metalli in soluzioni acide.  Al momento solo pochi laboratori sono in grado di effettuare tali analisi, anche se va sottolineato che chi attualmente  effettua analisi complesse lavora con  elevata performance e  vasta disponibilità strumentale e di personale. Il sistema dei controlli sui materiali a contatto con alimenti necessiterebbe di una maggiore focalizzazione su tematiche specifiche. Ciò porterebbe sicuramente all’allargamento della base tecnica in grado di effettuare analisi specifiche su analiti di rilievo per la sicurezza alimentare.


Data di pubblicazione: 23 luglio 2019

Tag associati a questa pagina: Materiali a contatto con alimentiSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook