Sei in: Home > 3. Provvedimenti > 3a - Benessere animale > Benessere degli animali durante il trasporto

Benessere degli animali durante il trasporto

FONTE: Ministero della Salute

Benessere degli animali durante il trasporto

Capitolo 3a - Azioni correttive

Nella Tabella 3 di rendicontazione della Decisione di Esecuzione della Commissione 2013/188/UE, sono riportate le categorie ed il numero delle azioni intraprese dall’autorità competente in seguito all’individuazione di casi di non conformità alle prescrizioni del regolamento (CE) n. 1/2005.

Nel 2018 le sanzioni amministrative totali applicate in seguito alle non conformità accertate sono state 229 (256 nel 2017), mentre le azioni di emergenza e gli scambi di informazioni messe in atto, sono risultate 129 (113 nel 2017). Quest’ultimo dato del 2018 risulta molto inferiore al numero delle sanzioni applicate. Ciò può essere attribuito al fatto che più sanzioni possono essere comminate allo stesso mezzo di trasporto e quindi le azioni di emergenza e uno scambio di informazione può coprire più sanzioni. Inoltre, la non corrispondenza tra il numero delle non conformità rilevate (311) e quello delle sanzioni applicate (229) è attribuibile al fatto che a carico dello stesso trasportatore può essere elevata una sanzione per più di una non conformità.

 Tra le violazioni comunicate nel 2018 al Ministero della Salute dagli organi accertatori (AUSL, UVAC, Organi di Polizia), ai sensi dell’art. 26 del Regolamento (CE) N. 1/2005 sulla protezione degli animali durante il trasporto, secondo le procedure stabilite dalla nota ministeriale prot. 4192 del 5/03/2009, non vi è riscontro di denunce fatte all’autorità giudiziaria per l’eventuale applicazione di sanzioni penali ai sensi del decreto legislativo n. 189/2004 per maltrattamento di animali.


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 23 luglio 2019


Condividi:

  • Facebook