Sei in: Home > 1. Attività svolta > Alimenti > Materiali a contatto con gli alimenti (MOCA) - Verifica Conformità (Piemonte)

Materiali a contatto con gli alimenti (MOCA) - Verifica Conformità (Piemonte)

FONTE: Regione Piemonte

Verifica conformità materiali destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA)

Capitolo 1. Attività svolta

La programmazione per il 2018, sia per quanto riguarda i controlli ispettivi sia per le attività di campionamento, è stata effettuata in continuità con l’anno precedente e tenendo conto di quanto previsto dalle “Linee guida per il controllo ufficiale ai sensi dei Regolamenti CE 882/2004 e 854/2004” approvate in CSR il 16 novembre 2016. In allegato al documento di programmazione PRISA 2018 sono state trasmesse alle ASL le “Linee guida per i controllo ufficiale dei MOCA”, aggiornate alla luce delle nuove disposizioni contenute nel Decreto legislativo n. 29 del 10 febbraio 2017 recante disposizioni per la “Disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni di cui ai Regolamenti CE n. 1935/2004 n. 1895/2005, n. 2023/2006, n. 282/2008, n. 450/2009 e 10/2011, in materia di materiali e oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari ed alimenti”. La nuova norma prevede l’obbligo di comunicazione all’autorità sanitaria territorialmente competente  degli stabilimenti che eseguono le attività di cui al Regolamento CE n. 2023/2006, ad eccezione del distributore al consumatore finale e dell’utilizzatore di MOCA, ossia coloro che non operano alcuna trasformazione del prodotto ma si limitano ad usarlo tal quale per la propria attività.

Anche per il 2018, in ottemperanza con quanto previsto dal PNI, si è richiesto ai servizi delle ASL il controllo ispettivo dei produttori/importatori/distributori all’ingrosso di MOCA, privilegiando le imprese valutate a rischio medio e alto.

Attività ispettive

L’attività ispettiva ha previsto anche controlli sulla conformità dei MOCA in alluminio e sue leghe attraverso una puntuale verifica documentale considerato che, per tali matrici, non sono previste prove di migrazione, ma solo di composizione. Pertanto, non è stato effettuato alcun campionamento, ma valutata la conformità ai requisiti di cui al D.M. 76 del 18/04/2007.

Su 275 aziende di produzione censite ne sono state controllate 60, per un totale di 140 attività produttive ispezionate. Il dettaglio delle ispezioni per tipologia di materiale è riepilogato nella tabella 1.1.

Tabella 1.1 - Materiali destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA) - Verifica conformità – 2018
tab1

Inoltre, è proseguita la verifica sul corretto utilizzo dei MOCA presso gli utilizzatori, in occasione degli altri controlli programmati, privilegiando la produzione con prevalente vendita all’ingrosso.

L’attività di controllo e campionamento sulla produzione /importazione/distribuzione all’ingrosso di MOCA è stata richiesta ai SIAN, mentre l’attività di controllo e campionamento sugli utilizzatori MOCA è stata condotta, oltre che ai SIAN, anche ai Servizi veterinari.

Nell’ambito dei controlli ufficiali programmati presso le imprese di ristorazione sia collettiva sia pubblica sono state richieste verifiche sul corretto utilizzo dei MOCA.

In totale sono stati controllati 4.941 OSA tra produzione, vendita all’ingrosso e al dettaglio e utilizzatori (comprensivi di ristorazione pubblica e collettiva, confezionatori all’ingrosso e al dettaglio etc.) ed effettuate 5.021 ispezioni.

Campionamento

Per quanto attiene i campionamenti (complessivamente 131), i prelievi sono stati effettuati prioritariamente presso le imprese produttrici e presso i distributori all’ingrosso.

I campionamenti, dettagliati nella tabella 1.2, sono stati previsti prevalentemente su matrici risultate non conformi negli anni precedenti e che hanno dato origine a segnalazioni di allerta. I Servizi hanno prelevato correttamente le matrici assegnate.

Tabella 1.2 - Materiali destinati a venire a contatto con gli alimenti (MOCA) – esiti campionamenti 2018
tab2


‹‹‹ Capitolo precedente - Capitolo successivo ›››

Data di pubblicazione: 23 luglio 2019

Tag associati a questa pagina: Materiali a contatto con alimentiSicurezza alimentare


Condividi:

  • Facebook