Sei in: Home > 1. Attività svolta > Sanità animale

Sanità animale

Nelle seguenti pagine di dettaglio è riportato il patrimonio zootecnico registrato in Anagrafe zootecnica e sono descritte le attività svolte a livello nazionale e in attuazione di programmi regionali in materia di anagrafe zootecnica, malattie degli animali e farmaco veterinario.

Un particolare riferimento va qui fatto alla Peste Suina Classica, che, assente in Italia da oltre un decennio, è sempre stata oggetto di sorveglianza, effettuata sia sui suini che sui cinghiali, come previsto dalla normativa allora vigente (O.M. 12 aprile 2008). Nello specifico, la norma prevedeva l’esecuzione dei controlli sierologici finalizzati al rilevamento del virus della Peste Suina Classica contestualmente a quelli previsti dal vigente Piano della Malattia Vescicolare del Suino.

L’efficacia del controllo è stata testimoniata negli anni dall’assenza di rilevamento di circolazione virale sul territorio e dal fatto che rispetto agli altri Stati Membri il livello di sorveglianza attuato in Italia era superiore alla media.

Nel 2016 l’Italia ha presentato agli organismi internazionali e comunitari, come previsto dalla normativa vigente, la richiesta di indennità dalla malattia da tutto il territorio nazionale tenuto conto dei dati storici ed epidemiologici.

In esito alla dichiarazione di paese indenne dalla Peste Suina Classica si procederà esclusivamente ad una sorveglianza passiva, ossia di tipo sindromica. Verranno effettuate eventuali indagini di tipo diagnostico solo ed esclusivamente in caso di sospetto clinico segnalato dagli allevatori, veterinari aziendali, veterinari del Servizio Sanitario Nazionale.


Data di pubblicazione: 30 giugno 2017


Condividi:

  • Facebook

Media voti

0

Totale Voti

0